httFrancesco Clemente. Fiori d'inverno a New Yorkp://www.okarte.it
Inaugurazione Con questa mostra Francesco Clemente rende omaggio a Siena, città che già nel 2012 ha dimostrato un vivo interesse per la sua arte con la prestigiosa nomina per l’esecuzione del drappellone del Palio. In seguito a tale collaborazione l’artista ha realizzato dieciopere inedite, suddivise in due cicli distinti, da esporre nella città su invito di Max Seidel.   - Chiusura 02/10/2016
Piazza del Duomo, 1 Siena mappa
29/06/2016
mappa Con questa mostra Francesco Clemente rende omaggio a Siena, città che già nel 2012 ha dimostrato un vivo interesse per la sua arte con la prestigiosa nomina per l’esecuzione del drappellone del Palio. In seguito a tale collaborazione l’artista ha realizzato dieciopere inedite, suddivise in due cicli distinti, da esporre nella città su invito di Max Seidel. 02/10/2016 Piazza del Duomo, 1 Siena
Mercoledì 29 giugno si apre, presso il complesso museale Santa Maria della Scala di Siena, la mostra Francesco Clemente. Fiori d’inverno a New York curata da Max Seidel con la collaborazione di Carlotta Castellani. 
 
Con questa mostra Francesco Clemente rende omaggio a Siena, città che già nel 2012 ha dimostrato un vivo interesse per la sua arte con la prestigiosa nomina per l’esecuzione del drappellone del Palio. In seguito a tale collaborazione l’artista ha realizzato dieciopere inedite, suddivise in due cicli distinti, da esporre nella città su invito di Max Seidel. Si tratta di dieci tele di grande formato realizzate dal pittore napoletano a New York a partire dal 2010 ed esposte per la prima volta a Siena. La serie dei “Fiori d’inverno a New York” è costituita da cinque opere che hanno impegnato l’artista per più di cinque anni (2010-2016). Questo ciclo nasce in collaborazione con la moglie dell’artista, Alba Primiceri, nota attrice e coreografa, la quale ha scelto alcuni fiori presenti a New York nei mesi invernali che hanno costituito la base per una rielaborazione pittorica da parte di Francesco Clemente, contraddistinta dall’accurata selezione dei pigmenti di origine vegetale utilizzati per ciascun lavoro.
 
Come afferma Daniele Pittèri, direttore del complesso museale Santa Maria della Scala di Siena: "Quando penso a Francesco Clemente penso alla pelle. Le sue opere mi hanno sempre rimandato l'idea di poggiare su superfici sensibili. Segni leggeri eppure simbolicamente densi, anche quando autoritraggono l'artista, piccoli graffi sull'epidermide, tracce che entrano dentro invadendo un poco alla volta il corpo. Quando mi è stata proposta "Fiori d'inverno a New York", senza ancora vedere le opere, ho provato nuovamente questa sensazione di pervasione sensibile e mi è piaciuta l'idea di ospitarle al Santa Maria della Scala, che è un luogo sì di memoria, ma anche un luogo vivo e pulsante, un grande organismo che informa con il suo solo esistere un intero territorio".
 
Sono presenti in mostra anche le opere della serie – intitolata “l’Albero della vita” – che  rappresenta la summa del linguaggio adottato dall’artista fin dai suoi esordi, con riferimenti ad alcuni motivi presenti nella sua produzione e collegati al tema del ciclo della vita. L’iconografia di Clemente attinge liberamente dalle fonti più svariate come la mitologia classica, il buddhismo, la storia e la letteratura orientali e l’immaginario contemporaneo, ma in essa è particolarmente evidente l’interesse per le tradizioni contemplative dell’India, paese dove l’artista ha vissuto per lunghi periodi fin dai primi anni Settanta e dove continua a soggiornare per molti mesi l’anno.
 
La mostra, promossa e organizzata dal Comune di Siena, è realizzata in collaborazione con Opera Gruppo-Civita. Il catalogo, curato dall’editore Sillabe s.r.l., è accompagnato da una presentazione di Daniele Pittèri, da una intervista di Max Seidel all’artista e da un testo di Carlotta Castellani.
 
Francesco Clemente. Fiori d'inverno a New York

I Video di OK ARTE, le note d'arte del critico Raimondo Raimondi

Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE
Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond... Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond...
Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi
Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi
Quando l’uomo scoprì di avere un’anima Quando l’uomo scoprì di avere un’anima
Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero
Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività
Scopriamo gli archetipi classici di Picasso Scopriamo gli archetipi classici di Picasso
La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano
San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie
A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone
Gillo Dorfles e l’esperienza americana Gillo Dorfles e l’esperienza americana
Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani
La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali... La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali...
Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna
Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura

Articoli archiviati

Artisti Costruttori di Pace (fuori concorso)