http://www.okarte.it
Inaugurazione 21/03/2016  - Chiusura 10/07/2016
Piazza del Duomo,12 Milano mappaBoccioni 100. Umberto Boccioni (1882-1916). Genio e memoria
Nella ricorrenza del primo centenario della morte di Umberto Boccioni (1882-1916), il Comune di Milano, celebra l’artista con una mostra che ne evidenzia, alla luce anche di inediti documenti riemersi, il percorso artistico e la levatura internazionale con particolare riguardo per la sua attività milanese.
mappa 21/03/2016 10/07/2016 Piazza del Duomo,12 Milano
Nella ricorrenza del primo centenario della morte di Umberto Boccioni (1882-1916), il Comune di Milano, celebra l’artista con una mostra che ne evidenzia, alla luce anche di inediti documenti riemersi, il percorso artistico e la levatura internazionale con particolare riguardo per la sua attività milanese.
La mostra, frutto di un progetto di ricerca curato dalla Soprintendenza del Castello Sforzesco in collaborazione con il Museo del Novecento, e prodotta e organizzata da Palazzo Reale e dalla casa editrice Electa, presenta 250 opere tra disegni, dipinti, sculture, incisioni, fotografie d’epoca, libri, riviste e documenti.

L’iniziativa è sostenuta da prestiti e collaborazioni di importanti istituzioni museali e collezioni private di tutto il mondo. Tra essi la Pinacoteca di Brera, le Gallerie d’Italia di Milano, la Camera di Commercio di Milano, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, la collezione Gianni Mattioli, la Peggy Guggenheim Collection di Venezia, la Collezione Barilla di Arte Moderna, il Museo Cantonale d’Arte di Lugano, il Metropolitan Museum of Art di New York, e Getty Foundation di Los Angeles, il Musée Picasso e il Musée Rodin di Parigi, l’Osaka City Museum of Modern Art, il Kunsthistorisches Museum di Vienna.
Il progetto si avvale inoltre della collaborazione scientifica dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

Umberto Boccioni. Genio e memoria è una mostra ricca di novità, concepita con un inedito taglio critico che offre sia agli specialisti che al pubblico più vasto un percorso selettivo rivolto a far emergere le fonti visive che hanno contribuito alla formazione artistica e all’evoluzione dello stile di Boccioni.
L’esposizione, sviluppata in ordine cronologico e per nuclei tematici, fonda la sua struttura sull’eccezionale corpus di 60 disegni di Boccioni del Castello Sforzesco e su scritti e documenti inediti riscoperti di recente. In essi il percorso stilistico dell’autore è ripercorribile in tutte le sue fasi di maturazione, dalla formazione divisionista, simbolista ed espressionista, che guarda nel contempo alla tradizione classica, rinascimentale e barocca e alle coeve correnti figurative europee, fino all’affermazione del Futurismo.

I disegni preparatori e i documenti esposti sono affiancati alle opere pittoriche e plastiche di Boccioni e ad alcuni modelli che li hanno influenzati, esempi talvolta singolari e inaspettati di una cultura figurativa che spazia dal XV secolo alla contemporaneità (Giovanni Ambrogio De Predis, Albrecht Dürer, Sir Frederic Leighton, Jacques Emile Blanche, Giacomo Balla, Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Carlo Fornara e altri ancora)
Non a caso apre la mostra una serie di emblematiche opere guida quali il celebre Autoritratto della Pinacoteca di Brera, esposto al centro della prima sala per rendere visibile anche l’Autoritratto presente sul retro, quasi a rappresentare simbolicamente Boccioni stesso che racconta al visitatore il percorso della mostra.Boccioni 100. Umberto Boccioni (1882-1916). Genio e memoria

I Video di OK ARTE, le note d'arte del critico Raimondo Raimondi

Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE Raimondo Raimondi: Il premio OK ARTE
Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond... Video - Deborah Valenti: Ritratto di una Lei - nota del critico Raimondi Raimond...
Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi Cosa è l'arte - n.2 - note d'arte del critico Raimondi Raimondi
Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi Video -Salvatore Accolla - nota del critico Raimondi Raimondi
Quando l’uomo scoprì di avere un’anima Quando l’uomo scoprì di avere un’anima
Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero Consagra, vivere da falco sulle cime di un orgoglio da povero
Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività Gaudenzio Ferrari in una mostra diffusa nei luoghi della sua attività
Scopriamo gli archetipi classici di Picasso Scopriamo gli archetipi classici di Picasso
La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano La strana avventura di Rimbaud, alias Rambo, a Milano
San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie San Carlo al Lazzaretto: tra recenti restauri e antiche memorie
A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone A Milano una fitta agenda di appuntamenti per il Fuorisalone
Gillo Dorfles e l’esperienza americana Gillo Dorfles e l’esperienza americana
Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani Camillo Boccaccino a Brera e gli amori sacri e profani
La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali... La primavera alla Rocca Sforzesca e alla ex Filanda di Soncino: eventi culturali...
Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna Le “Femmes Fatales” di Boldini risplendono alla Galleria d'Arte Moderna
Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura Il ritorno a Milano di due capolavori della Scapigliatura

Articoli archiviati

Artisti Costruttori di Pace (fuori concorso)