GTranslate

 

“Dancing with Myself” - PUNTA DELLA DOGANA - Venezia

PUNTA DELLA DOGANA – TEATRINO DI PALAZZO GRASSI 
Dorsoduro 2 - San Marco 3260 / Accanto a Palazzo Grassi - Venezia 
Domenica 16 dicembre 2018
Finissage di “Dancing with Myself”
Mostra a cura di Martin Bethenod e Florian Ebner.
In occasione dell’ultima giornata di apertura di Dancing with Myself, una serie di proposte per il pubblico:
la proiezione del documentario di Sky Arte al Teatrino e il concerto di Federica Lotti in mostra, con ingresso gratuito straordinario per i residenti veneziani.


Dalle ore 10.00 alle 18.30 – Teatrino di Palazzo Grassi
Proiezione del documentario dedicato a Dancing with Myself - ogni 30 minuti.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Alle ore 15.30 e alle 17.30 – Punta della Dogana
Federica Lotti esegue al flauto un brano scritto dal compositore Claudio Ambrosini.
Accesso consentito su presentazione del biglietto d'ingresso al museo.
Alighiero Boetti, Autoritratto, 1993-1994. Pinault Collection. Installation View at Punta della Dogana, 2018 © Palazzo Grassi, Photography by Matteo De Fina.

Dopo quasi otto mesi di apertura, Dancing with Myself, curata da Martin Bethenod e Florian Ebner e realizzata in collaborazione con il Museum Folkwang di Essen, volge al termine: domenica 16 dicembre è l’ultimo giorno per visitare la mostra inaugurata lo scorso aprile a Punta della Dogana. Per questa occasione, il Teatrino di Palazzo Grassi e Punta della Dogana presentano un’intera giornata di iniziative speciali tra proiezioni, concerti e ingressi gratuiti straordinari per tutti i residenti veneziani.

Il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la proiezione di Dancing with Myself, tutto il giorno a partire dalle ore 10.00 fino alle 18.30 ogni 30 minuti, l’esclusivo documentario realizzato da Sky Arte, dedicato all’esposizione.

Il video ripercorre le sale di Punta della Dogana, passando in rassegna le oltre 140 opere dei 32 artisti che costituiscono il percorso espositivo di Dancing with Myself, mentre la voce di Lella Costa guida il pubblico alla scoperta delle tematiche affrontate dalla mostra, prima di tutto l’identità e la rappresentazione di sé.

Il pubblico del Teatrino potrà così rivivere la mostra in una maniera inedita attraverso il documentario realizzato da 3D Produzioni in esclusiva per la serie Exhibition di Sky Arte.

Nel pomeriggio di domenica 16 dicembre, alle ore 15.30 e alle 17.30, Federica Lotti accoglie gli spettatori tra gli spazi di Punta della Dogana esibendosi al flauto nel brano Classifying the Thousand Shortest Sounds in the World, scritto per lei da Claudio Ambrosini, Leone d’Oro per la Musica alla Biennale del 2007. Il testo allude all’opera Autoritratto dell’artista Alighiero Boetti esposta all’ingresso della mostra Dancing with Myself.

Il compositore Claudio Ambrosini da sempre indaga i rapporti fra musica e arte contemporanea e Classifying the Thousand Shortest Sounds in the World è il risultato di anni di sperimentazioni e ricerca strumentale per il flauto. Il brano, dal linguaggio sonoro originale, capace di creare tensione, mistero e attesa con l’aggiunta di ironia e leggerezza, richiede all’interprete una grande velocità e duttilità da trasformista.

L’accesso alla performance è consentito al pubblico su presentazione del biglietto d'ingresso al museo.

Tutti gli appuntamenti del Teatrino sono comunicati e costantemente aggiornati sul sito di Palazzo Grassi alla voce “calendario”: www.palazzograssi.it.


 
In collaborazione con:




BIOGRAFIA

Federica Lotti
Sensibile interprete di un vasto repertori o e dedicataria di pezzi per flauto da parte di numerosi compositori, tiene concerti e masterclass in molti paesi europei, negli USA e in Asia.  Organizza numerosi progetti in ambito multidisciplinare con al centro la musica, e come docente del Conservatorio di Venezia collabora con le più importanti realtà culturali della città, realizzando incontri con personalità quali Betsy Jolas, Claudio Ambrosini, Agostino Di Scipio, Christine Jolivet Erlih, Giacomo Manzoni, Fabio Vacchi.  Insieme al musicologo Antonio Trudu ha appena terminato la traduzione di un libro di Martine Cadieu su Luigi Nono. Mette la sua creatività musicale al servizio di temi a carattere etico, ambientalista e di impegno civile.



Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph