GTranslate

 

Mostra personale “bivalente” di Francesco Tommasi

Sabato 14 settembre 2019 alle ore 17.30, presso la Galleria d’Arte Arianna Sartori di Mantova, nella sede di via Cappello 17, si inaugura la mostra personale “bivalente” di Francesco Tommasi, che resterà aperta fino al 26 settembre.
In questa mostra, Tommasi si è ispirato a due distinti argomenti: Idrogeno si, ma… ed Enigmi di Atlantide.
Idrogeno si, ma... “è risaputo che attualmente non esistono giacimenti naturali di idrogeno, ma che bisogna ricavarlo da…, con tutti i problemi che ne conseguono”.

Tommasi sostiene che, con questa mostra, non vuole proporre soluzioni in merito all’argomento in questione, semplicemente intende limitarsi a interpretare una tematica particolare con spirito ironico, non per sminuire l’importanza dell’argomento, ma per rendere la cosa meno formale.

Le opere di questa tematica sono caratterizzate da strutture dettate dalla fantasia, che simbolicamente alludono a come catturare dalle stelle l’energia necessaria per la realizzazione dell’idrogeno, senza inquinamento atmosferico.
Image

Enigmi di Atlantide il mistero atlanteo è immenso, molte sono le leggende che stanno a indicare l’esistenza di un vasto continente e di un popolo speciale, scomparsi nel nulla.

Tommasi attesta che non pretende di risolvere nessuno degli innumerevoli interrogativi di tale mistero, ma liberamente interpretare, attraverso le sue strutture, quelle ipotesi che sono più congeniali alla sua ricerca.

In questo contesto, il confine fra realtà e fantasia è molto sottile, da sembrare una cosa unica, pertanto ogni interpretazione può essere plausibile.

Francesco Tommasi

Nasce a Ceresara (Mn) il 29 giugno 1935, vive e lavora a Mantova.

L’attività artistica di Tommasi (da autodidatta) inizia nel 1960. I suoi primi lavori affrontano temi sociali e sono realizzati a bassorilievo, in seguito passa alla pittura, sperimentando la tecnica dell’affresco dell’encausto e successivamente l’olio e l’acrilico. Nel volgere del tempo, la ricerca di Tommasi si evolve, i mutamenti si susseguono, cambiano i contenuti, cambiano gli stili, ma rimane invariato il suo ispirarsi (anche solo simbolicamente) ai temi sociali positivi. Tale principio vale pure dove le opere sono realizzate con espressione “ludica”, poiché questa esperienza artistica  si avvicina alla vita, compendio di certezze e di eventi inattesi. Tommasi inizia ad esporre le proprie opere a partire dal 1970, partecipando a manifestazioni artistiche in molte località italiane, nel contempo allestisce anche mostre personali.

 

Citiamo di seguito alcuni dei premi che Tommasi ha ottenuto nelle sue partecipazioni ai concorsi:

1970 – Concorso Nazionale di pittura e scultura per dipendenti dell’industria, Palazzo delle Esposizioni, Roma. 1972 – Concorso di pittura, Marcaria (Mn). 1973 – III Biennale Avis, Suzzara (Mn); Concorso di pittura “Olmo”, Montorio (Vr). 1974 – Concorso Nazionale “Città di Iglesias”. 1975 – Concorso Nazionale “Città di Pontoglio” (Bs). 1975/76 – Concorso del miniquadro, Bovolone (Vr); Concorso Nazionale “G.Segantini”, Arco (Tn); Concorso Nazionale “Trofeo A. Tribollo”, Foggia.

 

Mostre personali e rassegne:

1973 – Galleria La Gritta, Mantova. 1975 – Galleria Il Deschetto, Mantova. 1976, “9 artisti alla Gall. G.Romano” San Benedetto (Mn). 1978 – Galleria Il Deschetto, Mantova. 1981 – Galleria Andreani, Mantova. 1983 – Galleria Inganni, Brescia. 1986 – Galleria Andreani, Mantova; Galleria La Cornice, Desenzano (Bs). 1988 – “Arte da toccare”, Galleria Sassetti, Milano. 1988/89 – “Arte Fluens”, Palazzo Ducale, Mantova. 2000 – Antologica opere 1960-2000, Salone Mantegnesco - San Francesco, Mantova. 2001 – Spazio Legno-linea, Mantova. 2005 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2006 – Biennale del disarmo, Artecultura, Milano. 2008 – Studio d’Arte Il Saggio, Mantova. 2010 – Studio d’Arte Il Saggio, Mantova. 2012 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2014 – Arianna Sartori Arte, Mantova. Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (Mn). 2015 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2016 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2017 – Arianna Sartori Arte, Mantova. 2018 – Arianna Sartori Arte, Mantova.

 

Nel 1987, Tommasi è tra i fondatori del gruppo artistico Fusionismo/Fusionart di Mantova. Partecipa costantemente a tutte le mostre organizzate dal gruppo (per questi dati, si rimanda il lettore a consultare le pagine dedicate al gruppo Fusionart, nel Dizionario Biografico “Artisti a Mantova nei secoli XIX e XX”, terzo volume, edito da Sartori nel 2001), fino al 2016 quando termina l’attività del gruppo con la mostra “L’arte che può” alla Galleria “Arianna Sartori” di Mantova.

 

Suo opere sono presenti in permanenza (donate) nella chiesetta della corte Pelagallo, Casale di Roncoferraro (Mn); nella Sala consiliare del Comune di Piubega (Mn); nella Casa di Riposo “Don Arrigo Mazzali”, Mantova; nell’Oratorio della Parrocchia di Piubega (Mn).

 

Il suo nome è incluso nelle seguenti pubblicazioni:

“Pittori contemporanei italiani”, a cura di Caludio Selva, Gaglianico Vercelli, 1973. “Dizionario pittori scultori incisori”, edizione Alba, Ferrara, 1974. “Antologia Arte e Poesia del nostro tempo”, a cura di Nello Punzo, Portici Napoli, 1975. “Dizionario dei pittori mantovani”, Adalberto Sartori Editore, 1975. “Il Quadrato”, a cura di Giorgio Falossi, 1982. “Pittori scultori incisori nella Mantova del ‘900”, a cura di Adalberto Sartori, 1985. “Artisti a Mantova nei secoli XIX e XX. Dizionario biografico”, a cura di Adalberto e Arianna Sartori, volume VI, Archivio Sartori Editore, 2004. “Catalogo Sartori d’arte moderna e contemporanea”, a cura di Arianna Sartori, Archivio Sartori Editore, Mantova, 2012.

 

Di lui hanno scritto: Adalberto Scemma, Werther Gorni, Vittorio Montanari, Giuliano Pirotti, M.Grazia Savoia. Gilberto Cavicchioli, Giancarlo Gozzi, Luciano Spiazzi, Benvenuto Guerra, Giorgio Trevisan, Arnaldo Maravelli, Pedro Fiori, Ezio Maglia, Franco Migliaccio, Lino Lazzari, G.Giorgio Massara, Lino Segantini, Rita Culati, Tiziana Cordani, Franco Negri, Rosaria Guadagno, Stefania Romani, Ottavio Borghi.

Orario

dal Lunedì al Sabato 10.00-12.30 / 15.30-19.30.

Chiuso festivi

Pin It

Le interviste del Direttore

Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph