GTranslate

 

ESPOSTA - inUTILI

EspostaESPOSTA inUTILI - Movimento d’arte e di pensiero 23-26 gennaio 2020 ZONAZAGO7, Bottega d’arte - Via Emilio Zago, 7 a/b, Bologna OPENING 23 gennaio ore 18, in occasione del weekend di ART CITY Bologna; Durante l’ART CITY WHITE NIGHT, sabato 25 gennaio ore 21,30 si svolgerà Senza pelle performance di Sciandra, liberamente tratta dall’omonimo film di Alessandro D’Alatri.

La nuova mostra degli inUTILI, Movimento d’arte e di pensiero, si svolge dal 23 al 26 gennaio 2020 a ZonaZago7, la Bottega d’arte che si trova sotto il Ponte di Via Stalingrado, a Bologna, di fianco ai Magazzini Romagnoli già sede di Paratissima Art Fair.

Il gruppo degli inUTILI, composto da “artisti e persone altre”, è un fenomeno sociale che si è espresso in ambito artistico, per un periodo di cinque anni. A dieci anni dall’inaugurazione della prima mostra si riunisce per sperimentare, dopo questa lunga pausa, una nuova opera collettiva che indaghi il tema del cambiamento, attraverso l’osservazione degli effetti del tempo sulla pelle. La pelle è vista come involucro, contenitore, confine tra il nostro essere e il mondo esterno, strumento di percezione, misurazione e sensazione.

La pelle è il focus intorno al quale si muovono le esperienze e la sensibilità dei singoli al fine di scrivere una partitura performativa condivisa documentata attraverso un video immersivo.

Il “documento” colpisce per la sua disarmante autenticità dove ognuno, in una sorta di non spazio universale, espone nella sua assoluta verità il proprio corpo e gli effetti del tempo su di esso.

Tutto nasceva da un seminario sull’Arte Pubblica all’Accademia di Belle Arti di Bologna, organizzato da Roberto Daolio e Milli Romano, che metteva in luce l’importanza del concorrere di diverse competenze e professionalità nella realizzazione di un’opera pubblica. È stato lo spunto perfetto per Silla Guerrini, fondatrice del gruppo insieme a Luca Guenzi, per dare vita a una nuova esperienza di condivisione e impegno comune, di appartenenza profonda e di aggregazione sociale attraverso il linguaggio artistico. L’ironia è stata il codice espressivo del gruppo e il tema dell‘inutilità diventava un interessante concetto sul quale riflettere. Giocando graficamente con la parola scomposta attraverso le minuscole/maiuscole ecco che l‘inutilità diventava inUTILITÀ (dentro l‘utilità), un gioco paradossale e un potenziale generatore di interessanti corti circuiti.

Da febbraio 2009 a gennaio 2015 il gruppo ha realizzato 9 mostre che hanno visto un’importante affluenza di pubblico, dalla prima, a cura di Franco Basile, alla Galleria Pivarte a Bologna, fino a “I care – Shock Therapy”, curata da Marco Testa, con il patrocinio di Arte Fiera OFF e ART WHITE NIGHT, sino alla splendida location de Le Torri dell’Acqua di Budrio.

“Che cosa c’è di più serio e importante di un sorriso dettato dall’ironia?

L’interrogativo è una costante del gruppo che afferma di rifiutare le espressioni omologate dalla categoricità accademica, che si allontana dalle sensazioni che portano alla convenzione estetica, che dalla convergenza e dall’intreccio di molteplici fattori trae mezzi linguistici tra irrazionalità e nonsenso; in definitiva, un fare che provoca e irride il gusto comune e dunque un esercizio diretto ad una nuova forma del reale attraverso elementi del vero reinventati per stravolgere l’idea che abbiamo di loro, di quei particolari che l’abitudine consumistica non consente di scoprire.

Vero e simbolico, espressioni basate sulla satira, la parodia che si prende gioco di se stessa, la leggerezza che si confronta con l’attesa di non si sa cosa; e l’allusione, l’enigma, lo spirito lieve, quasi ludico eppure consapevole di una vacuità studiata, scritture capaci di evitare le versioni gratuite dell’essere grazie all’arresto allo “stop” dell’incrocio del semplice divertimento, a un irridere fine a se stesso.” Franco Basile, Catalogo inUTILI © Minerva Edizioni, 2010

 

EVENTO NELL’AMBITO ART CITY BOLOGNA 2020
Orari:
giovedì 23 gennaio 18-22
venerdì 24 gennaio 10-20
sabato 25 gennaio 10-24
domenica 26 gennaio 10-20
Ingresso gratuito.

ZonaZago7 - Bottega d’arte
Via Emilio Zago, 7 a/b Bologna
[email protected] - www.zonazago7.it

www.inutili.info

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

Chiusura 16/07/2020 di Stefano Pariani
Molti milanesi la ricordano ancora come la “gesetta di lusert”, la chiesetta delle lucertole, un edificio [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph