GTranslate

 

Fearless

Mostra personale di Pier Toffoletti a cura di Riccardo Ferrucci Chiesa di Santa Maria della Spina - Lungarno Gambacorti, 56125 Pisa. L'artista friulano Pier Toffoletti torna a esporre in Toscana, a Pisa, nella splendida cornice di Santa Maria della Spina (Lungarno Gambacorti), dopo due anni di assenza, quando fu protagonista a San Miniato con l'esposizione Face Splash.


La mostra evento è una prosecuzione della grande personale tenutasi nella scorsa primavera al PAN di Napoli (FEARLESS a cura di Marina Guida, 13 giugno - 1 luglio 2019) dove ha indagato alcune grandi eroine del nostro tempo: da Beatrice Vio a Lidia Vivoli fino a Anna Muzychuk.
Donne che per motivi etici, religiosi o perché vittime di violenza, hanno dato vita a una nuova consapevolezza collettiva di quanto ancora la nostra civiltà debba lavorare su alcuni temi.
A Pisa, saranno esposti due importanti lavori inediti, dedicati a due grandi protagoniste del nostro tempo, di generazioni differenti ma impegnate in battaglie culturali e sociali. La prima, Lilliana Segre, dedita a sensibilizzare le nuove generazioni a non dimenticare e la seconda, Gessica Notaro, come simbolo di tutte le donne vittime di violenza.
Il curatore, Riccardo Ferrucci, nel testo critico che accompagna l’esposizione pisana presentando l’artista dichiara: la pittura di Pier Toffoletti è un’esperienza unica, per profondità di contenuti e sapienza compositiva, il suo viaggio è un modo originale per descrivere donne che hanno saputo coniugare impegno civile e umano. L’arte, a volte, diventa soltanto una ricerca tecnica e formale, al contrario nell’opera dell’autore ritroviamo l’uomo, con le sue paure e le sue utopie. L’idea di creare una pittura, sempre in bilico tra figurazione e astrazione, è di grande suggestione, elementi distanti si coniugano in perfetta e totale armonia. La base del dipinto ha una dimensione astratta e informale che invade lo spazio e va a sovrapporsi ai volti dei protagonisti, ricreati in una maniera sapiente, con un ritratto, quasi fotografico, di figure colte nella loro essenza.
La mostra, organizzata da Casa d'Arte San Lorenzo, in collaborazione con C.R.A. Centro Raccolta Arte di San Miniato e il supporto di FuoriLuogo, vanta i patrocini di Regione Toscana e Comune di Pisa e il sostegno della Banca di Pisa e Fornacette.
All’inaugurazione, che avverrà sabato 15 febbraio alle ore 17, interverrà la nota mezzo soprano Francesca Russo Ermolli accompagnata al pianoforte da Chiara Mariani che introdurrà gli spettatori alla visita dell’esposizione.

La mostra sarà aperta, ad ingresso libero, fino al 15 marzo 2020, con il seguente orario: 
Chiuso Lunedì e Martedì
Mercoledì e Giovedì ore 11.00/13.00
Venerdì, Sabato e Domenica ore 11.00/13.00 -15.00/17.00
info:
Casa d’Arte San Lorenzo
0571 43595
[email protected]
www.arte-sanlorenzo.it


PIER TOFFOLETTI artista
Nasce nel 1957 in provincia di Udine. Nel 1976 si diploma presso il Liceo artistico di Udine. La sua passione per la pittura è molto precoce. Invitato a partecipare alle più importanti rassegne d’arte nazionali ed internazionali, è considerato oggi uno dei più grandi pittori figurativi italiani.
Da segnalare, fra le oltre 200 esposizioni che ha tenuto in tutto il mondo, la sua partecipazione alla Biennale di Venezia (2011), l’invito ad Art Basel (2012) le mostre al Lu.C.C.A. e al PAN di Napoli, all’Expo di Milano e al Consolato Generale d’Italia a Coral Gables (Florida).

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

COM_CONTENT_READ_MORE_TITLE

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


COM_CONTENT_READ_MORE_TITLE

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph