GTranslate

 

Marion Fink presenta venti nuovi lavori di grandi e medie dimensioni

Marion Fink Another level of assumption Dal 5 marzo al 28 aprile Inaugurazione giovedì 5 marzo, ore 18.00.
Per la sua prima personale in Italia Marion Fink presenta venti nuovi lavori di grandi e medie dimensioni
pensati per gli spazi della galleria. Nati dal continuo interrogarsi sull’esistenza e sulla realtà nella quale
viviamo, i dipinti di Fink mettono al centro della rappresentazione individui comuni ritratti nelle pose in cui
li si potrebbe trovare facilmente sui social media o nelle riviste giovanili.

Queste figure sono però sottratte dal loro contesto d’origine e immerse in paesaggi sospesi, caratterizzati da una palette di colori brillanti che
contrasta con altri toni grigio-neri, dove sembrano quasi persi mentre si interrogano su cosa stiano vivendo.
L’attenzione di Fink è soprattutto rivolta all’idea di identità, alla sua costruzione e decostruzione che è
indagata attraverso la realizzazione di scenari surreali, ottenuti con una personale tecnica di monotipo:
l’intero lavoro è infatti costruito in più parti, come un puzzle che è riportato su carta con l’aiuto della fisicità
stessa dell’artista che preme le matrici sul foglio con il peso del suo corpo. Ogni lavoro è unico e non
riproducibile ed è a volte completato con l’uso del pastello a cera. Nonostante Fink cerchi di scandagliare la
realtà che ha di fronte, ammette che “ogni conclusione può solo essere un altro livello di supposizione”.
Marion Fink (1987, Lindenberg im Allgäu) è un’artista tedesca che vive e lavora tra Berlino e Potsdam. Ha studiato
presso la Gerlesborg School of Fine Art di Stoccolma (2009-2012), e alla Hochschule für Bildende Künste di Amburgo,
dove si è diplomata nel 2016.
Fra le sue mostre principali: 2019, Analogous Dimensions, C24 Gallery, New York; 2019, A curious imprint of reality,
Beers London, Londra; 2019, Augmented Dreams, Kunstquartier Bethanien, Berlino; 2019, Body Forms, Galerie
Rundgænger, Francoforte; 2019, On Paper, Evelyn Drewes Galerie, Amburgo; 2019, Think in Pictures, Amelchenko
Gallery, New York; 2019, NUDE - Female Bodies by Female Artists, Villa Schöningen, Potsdam; 2019, PING PONG
BASEL, EIGEN + ART Lab, Basilea; 2018, Tangerine dreams, curata da Johann König, Funkhaus, Berlino; 2017,
Neue Arbeiten, Kunstraum Potsdam; 2018, Offen Vol.2, Galerie EIGEN + ART, Berlino; 2014, Soliloquy, NAU
Gallery, Stoccolma; 2013, Sommarsalong, NP33 Kunsthalle, Norrköping (Svezia); 2012, Vårsalong, Liljevalchs
Kunsthalle, Stoccolma; 2012, Young Swedish Contemporaries, Vaasa Kunsthalle, Finlandia.

Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph