GTranslate

 

Arena di Verona: Opera Festival 2020, una parata di stelle

Chiusura 05/09/2020
di Margherita Pavoni
È stato presentato a Milano il mitico Festival Lirico dell'Arena di Verona giunto alla 98esima edizione, che si terrà dal 13 giugno al 5 settembre. Per quanto concerne uno dei nostri più prestigiosi monumenti, credo sia fondamentale sottolineare l'incremento del 20% dei biglietti rispetto all'anno precedente sicuramente dovuto alle capacità del Direttore Generale della Fondazione, Gianfranco De Cesaris e alla sovrintendenza di Cecilia Gasdia.
Piazza Bra, 1 Verona mappa
Inaugurazione 13/06/2020
 «Quest'anno abbiamo concentrato ancora di più la preziosità del panorama internazionale, offrendo al pubblico una parata d'eccellenze che in pochi giorni consente di ascoltare in un solo luogo e in ruoli diversi stelle di prima grandezza, che altrimenti un appassionato potrebbe godere solo viaggiando tutto l’anno nelle grandi capitali del mondo». E' il commento del celebre soprano soddisfatto di lavorare nella sua città natale, Verona appunto.

Si è quindi messa in moto la straordinaria macchina della Fondazione Arena tornata alla ribalta grazie alla nuova amministrazione, poiché,  non avendo abbonati, si deve considerare ogni singola recita come evento unico, garantendo il massimo per ogni serata. Interessante è stato l'intervento del Sindaco di Verona, Federico Sboarina e Presidente della Fondazione Arena: «Se Verona si conferma al primo posto in Italia per vendita di biglietti di spettacoli è senz’altro merito dell’Arena e del festival lirico, segno che la politica della qualità avviata due anni fa paga. Ecco perché quest’anno abbiamo deciso di continuare su questa strada, innalzando ancora di più il livello e aggiungendo alcune rarità».

L'ouverture spetta all'accoppiata "Cavaliera rusticana” di Mascagni” e “Pagliacci" di Leoncavallo, per la regia di entrambe del pluripremiato Gabriele Muccino, alla sua prima esperienza nella lirica.
Altra scelta non convenzionale, da non dimenticare, va al debutto areniano del trentenne venezuelano Diego Matheuz, fiore all'occhiello di El Sistema, un metodo didattico d'educazione musicale pubblica ideata, appunto in Venezuela circa 40 anni fa che ha permesso ai bambini anche più poveri, di crearsi un futuro.

Le chicche in cartellone sono molte. Qualche anticipazione: l'8 agosto ascolteremo la coppia nell'arte e nella vita: il tenore Roberto Alagna ed il soprano Aleksandra Kurzak nelle recite già citate. Il ritorno all'opera di Katia Ricciarelli è assolutamente da sottolineare ed è proprio con la Cavalleria ed il ruolo di mamma Lucia che darà un certo spessore al ruolo.
D'altro canto si fanno sentire le figure più esperte come i grandi direttori d'orchestra areniani, da Daniel Oren, che ha saputo riconfermarsi come Direttore Musicale del Festival anche per questa stagione a Francesco Ivan Ciampa, maestro dalla carriera in forte ascesa.
Ma sono le voci il cuore pulsante del teatro e vanno ricordati Plácido Domingo, eccezionalmente per una serata sul podio con Aida, Ezio Bosso e il veronese Andrea Battistoni. La divina Sonya Yoncheva in Traviata, fiancheggerà Vittorio Grigolo,

In omaggio all'ultima Traviata di Zeffirelli, l'indimenticabile maestro che ha lasciato il segno con la sua regia, portanto maestosità e sfarzo all'Arena, debutterà anche l'importante star del Metropolitan Angel Blue. Quindi Anna Piratti, in alternanza con Maida Hundeling e Emily Magee - affermato soprano internazionale, interpreteranno il ruolo dell'intramontabile Turandot di Zeffirelli, affiancate dai tenori Murat Karahan e Jorge de León.
E ancora l'atteso debutto del soprano americano Angela Meade ed il ritorno di Maria José Siri in Aida, opera simbolo nel grandioso allestimento di Zeffirelli affiancate 
dalla superba voce di Marcelo Alvarez, in alternanza con Yusif Eyvazov, grande amico dell'Arena.

L'indicibile parata di stelle è impreziosita da cinque serate evento. Ritorna Placido Domingo, vero mattatore del palcoscenico, la star Anna Netrebko in coppia con Yusif Eyvazov, per un galà ricco di sorprese. Irrinunciabile è diventato l'appuntamento con Roberto Bolle, che propone una doppia data areniana per gli amanti della danza. Per finire Ezio Bosso guiderà i complessi areniani nella monumentale IX Sinfonia di Beethoven.
In conclusione siamo tutti ansiosi di vedere risplendere le rappresentazioni tanto attese in uno dei teatri più famosi del mondo.
 
Foto:  Nabucco, foto Ennevi
 
 
Arena di Verona: Opera Festival 2020, una parata di stellePartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph