GTranslate

 

Milano, città d'acqua; Immagini d'epoca a Palazzo Morando

acquadi Francesca Bellola
​“Nella città non ci sono cisterne, né condotti che portino l'acqua da lontano. Vi sono invece sorgenti naturali, ottime da bersi per gli uomini, limpide, salubri, comode, mai asciutte per quanto secca sia la stagione, ed esse sono in tale abbondanza che pressoché in ogni casa è posta una bella fontana chiamata anche “pozzo d'acqua viva”. Questa citazione di Bonvesin de la Riva, poeta e scrittore medievale, ci fa comprendere quanto fosse straordinaria e ben servita l'acqua nella città meneghina nel XII secolo. Per capire meglio l'antica rete idraulica e la sua trasformazione sino ad oggi è possibile visitare, fino al 14 febbraio 2016, la mostra dal titolo: “Milano, città d'acqua” ospitata a Palazzo Morando. Circa centocinquanta immagini d'epoca, provenienti da archivi pubblici e privati, testimoniano l'abbondanza di acqua, risorsa indispensabile attorno alla quale costruire e sviluppare la fisionomia e la topografia del capoluogo lombardo.

L'esposizione, curata da Stefano Galli e promossa da Comune di Milano Cultura - Servizio Musei Storici con il contributo di Regione Lombardia, pone anche un motivo di riflessione in difesa di un elemento indispensabile per l'intera comunità.

Immaginiamo di rivivere la pianificazione territoriale attorno al XII secolo. L'approvvigionamento idrico era distribuito in un reticolo di canali che si diramavano sia nel centro che nelle zone suburbane. Questo serviva per molte lavorazioni artigianali nelle quali la città eccelleva. Si utilizzava anche per fare girare le ruote dei mulini che macinavano il grano, per la preparazione della carta, per la follatura dei tessuti, per la lavorazione dei metalli e per altre attività.

Nel frattempo vengono costruite il Naviglio Grande e la Fossa interna, due opere idrauliche fondamentali per il futuro sviluppo di Milano. Inizialmente nate con carattere prevalentemente difensivo, assumeranno in seguito un ruolo completamente diverso favorendone i commerci, i trasporti e le attività manifatturiere. A metà del XV secolo l'invenzione della Conca e, a distanza di pochi anni, dello scavo del Naviglio della Martesana rivoluzioneranno il trasporto fluviale mettendo in comunicazione la città con l'Adda e quindi con il lago di Como. Milano sarà sempre più fiorente e la navigazione proseguirà verso il nord Europa.

Attraverso le fotografie in bianco e nero esposte in mostra possiamo risalire alla vera identità, ormai dispersa nei secoli ed un tempo costituita da rigagnoli, rogge, torrenti e canali di via Ponte Vetero, via Pantano, via Pontaccio e via Molino delle Armi, per citarne solo alcune.





Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph