GTranslate

 

Ricomincia da te: l’ultimo saggio di Marta Lock

Marta Lockdi Francesca Bellola

La comunicazione virtuale ha raggiunto un'importante evoluzione. Giovani e adulti sono sempre più coinvolti dai social network. Questo cambiamento rivoluzionario può essere un'arma a doppio taglio. Infatti, mentre aumentano come indicano le statistiche in maniera considerevole i visitatori delle chat ed il mercato digitale è in forte espansione, nella realtà si evidenzia un incremento della solitudine. Cercare nuovi “amici” tra migliaia di estranei disposti ad ascoltare le proprie illusioni, sofferenze, o frustrazioni può a volte non essere la soluzione ideale sulla quale riporre le proprie speranze. C'è un modo per tornare alla naturalezza dei sentimenti senza subire gli aspetti negativi di questa innovazione tecnologica?

Il nuovo libro “Ricomincia da te” di Marta Lock, edito da Harmakis, mette a fuoco in maniera encomiabile le difficoltà nel mostrare le proprie emozioni. L'autrice, grazie alla sua esperienza acquisita dal 2011 ascoltando le reazioni dei lettori nella sua rubrica “L'Attimo fuggente”, analizza le difficoltà di relazionarsi soprattutto fra le coppie, ma non solo, con riflessioni introspettive che appaiano spesso come delle vere sedute psicologiche.

Spiega Marta: “questo libro nasce dall'ascolto di me stessa attraverso un percorso che ho fatto guardandomi dentro e andando a scavare quei blocchi che mi avevano impedito di aprirmi alle emozioni”. Tutti gli articoli raccolti nel corso degli anni si sono trasformati in una sorta di guida per scoprire un nuovo modo di affrontare ed esaminare le proprie chiusure ed insicurezze emotive. La caratteristica del volume è data da una spiccata carica di energia positiva che la scrittrice infonde nell'approfondire problemi esistenziali le cui soluzioni appaiono a volte insormontabili.

Traspare una saggezza ed una innata sensibilità nel porre dei quesiti che apparentemente sembrano banali e la cui soluzione, per trovare l'agognata felicità, è semplice e alla portata di tutti. Secondo l'autrice la ricerca della serenità si può ottenere soltanto guardando dentro se stessi analizzando quei particolari che a volte sembrano insignificanti ma che, se rivisti con obiettività e un certo distacco, possono determinare la causa di una delusione sentimentale, lavorativa o di altro tipo.

“Ricomincia da te” sottolinea come imparare a volersi bene, accettandosi con i propri pregi e difetti, per poter instaurare rapporti positivi, solidi, concreti e non solo virtuali con il mondo esterno. Con questa profondità di conoscenza dell'io interiore non sarà più necessario indossare delle maschere per nascondere le fragilità e le insicurezze che fanno parte dell'essere umano precludendo a volte la gratificazione e l'appagamento. Così, svelandosi in maniera autentica ed istintiva, verrà apprezzata la sincerità e l'intelligenza nell'affrontare gli altri in maniera naturale e non falsata. Il saggio invita ad essere protagonisti della propria vita, anche sbagliando, piuttosto che rimanere semplici spettatori passivi e inerti sopraffatti dai rimpianti. Un viaggio appassionato e coinvolgente nell'universo affettivo. Citiamo un pensiero di Marta Lock. Le belle emozioni non si cancellano crediamo di dimenticarle ma loro aspettano solo il momento giusto e poi intensamente riaffiorano.

Pin It

Le interviste del Direttore

Ugo Nespolo, «fuori dal coro”» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Iscriviti al Concorso Cattedrali

Certamen internazionale letterario ed artistico sulle Grandi Cattedrali d'Occidente

CertamenData l'emergenza storica che stiamo vivendo la rivista Ok Arte su idea del direttore artistico Melinda Miceli organizza un concorso internazionale letterario ed artistico allo scopo
di conservare la memoria e rinverdire il fasto e l'antico splendore di queste Opere Divine, veri e propri libri di pietra.
Rivisitazioni letterarie dell'arte sacra, gotica, romanica, barocca delle grandi cattedrali delle città saranno vagliate da una selezionatissima giuria di esperti in grado di selezionare anche componimenti esoterici e ricercati.
La partecipazione è gratuita e si può scegliere di partecipare in concorso o fuori concorso


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph

Chiese e dimore antiche

Villa Bernasconi a Cernobbio: vivere il Liberty

di Ugo Perugini
Non ci sono molti esempi di edifici Liberty [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto