GTranslate

 

Carlo Carrà ritorna a Palazzo Reale, in grande stile

carraChiusura 03/02/2019
di Clara Bartolini
Milano sta certamente attraversando un periodo di grande vivacità culturale.Tra le grandi mostre che la città proporrà questo autunno, ispirate al Novecento italiano, la prima dal 4 ottobre 2018 al  3 febbraio 2019 è dedicata a un milanese adottivo, il grande maestro del Novecento Carlo Carrà.
piazza del Duomo, 12 Milano mappa
Inaugurazione 04/10/2018
Milano sta certamente attraversando un periodo di grande vivacità culturale.Tra le grandi mostre che la città proporrà questo autunno, ispirate al Novecento italiano, la prima dal 4 ottobre 2018 al  3 febbraio 2019 è dedicata a un milanese adottivo, il grande maestro del Novecento Carlo Carrà.

Voluta dal Comune di Milano con Palazzo Reale e Civita Mostre, e curata da Maria Cristina Bandera, direttrice scientifica della Fondazione Roberto Longhi ed esperta di Carrà, e Luca Carrà nipote del maestro e fotografo responsabile dell'archivio di Carlo Carrà, riunisce 130 opere fatte arrivare dai più importanti musei del mondo e da collezioni private internazionali. Tutti hanno accolto con entusiasmo la richiesta milanese. Dal Pushkin Museum di Mosca alla Kunsthaus di Zurigo, dalla Narodni' Gallery di Praga al Museum di Fine Art di Budapest, dai Musei Vaticani alla Pinacoteca di Brera, dagli Uffizi di Firenze, e tante ancora le provenienze che permettono di ricostruire un percorso di ampio respiro nell'attività del grande maestro.

Sono passati trent'anni dall'ultima personale dedicatagli sempre a Palazzo Reale. Questo nuovo progetto ricostruisce il percorso artistico e di vita dell'artista, ci riporta le sue esperienze parigine, le sue frequentazioni di artisti e intellettuali, la sua personalità che lo ha fatto battistrada delle avanguardie in Italia e in Europa. Molte le riviste, i cataloghi, i documenti raccolti, i magnifici disegni, le fotografie, che ci ripropongono la sua volontà di superare ogni limite e intraprendere sempre nuovi percorsi artistici. Molti ci aiutano  a comprendere la sua "vita appassionata", come lui stesso la definiva. Uomo di grande cultura, appassionato di musica, tra i suoi amici annoverava Alfredo Casella che fu il suo maggior collezionista. Il musicista, spesso, gli sottoponeva i nuovi brani per averne un parere.

Per questo grande ruolo nella vita di Carrà, insieme all'esaustivo catalogo realizzato da Marsilio Editori, vi è allegato un CD dal titolo "Nel salotto di Casella" con la musica da camera scritta dal compositore. Prodotto da Concerto Classics, permette di comprendere il milieu nel quale Carrà ha maturato la sua arte. La mostra si sviluppa in sette sezioni, Divisionismo e Futurismo, Primitivismo, Metafisica, Ritorno alla natura e Centralità della figura. Il percorso ben diviso per temi, rende molto semplice la fruizione della mostra che chiude con i ritratti dell'ultimo periodo. Lo spettatore ne esce davvero incantato. In queste sale sono presentati i maggiori capolavori dell'artista, per questo si può davvero congratularsi per lo sforzo compiuto e il risultato raggiunto. Da non perdere. 

Foto: Carlo Carrà. Gentiluomo Ubriaco (1916) Olio su tela, cm 60 x 45 Collezione privata
 
Carlo Carrà ritorna a Palazzo Reale, in grande stilePartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph