GTranslate

 

L'étoile internazionale PETRA CONTI in La Traviata e Aida per l'inaugurazione dell'ARENA DI VERONA Opera Festival 2019

L'étoile internazionale Petra Conti, Principal dancer del Los Angeles Ballet, già prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano e del Boston Ballet, dopo i numerosi impegni che quest'anno l'hanno vista protagonista in USA, Canada, Russia e Ucraina, consacra la sua estate in Italia dal 21 giugno all'8 agosto, principalmente impegnata per ben 16 recite nei due titoli verdiani di punta dell'Arena di Verona Opera Festival 2019: La Traviata e Aida.

Il trascinante carisma e la forte tecnica classica di Petra brillano quindi sul palcoscenico all'aperto più grande del mondo, vero e proprio tempio estivo della lirica mondiale, nella serata inaugurale di venerdì 21 giugno prossimo, accompagnata dai complessi artistici areniani e sotto la direzione musicale del maestro Daniel Oren; infatti per La Traviata, proposta nell'ultimo, inedito e grandioso allestimento appositamente concepito per l'anfiteatro scaligero dal Maestro Franco Zeffirelli, da pochi giorni scomparso, Petra Conti è prima ballerina protagonista nel celebre e brioso Coro di zingarelle e mattadori del II atto, accanto a Giuseppe Picone che firma le coreografie. L'étoile sarà quindi ospite nelle successive recite del 28 giugno, 11, 19, 25 luglio, 1 e 8 agosto.

Sempre nell'ambito della kermesse veronese, questa volta guidata dalla bacchetta di Francesco Ivan Ciampa, la Conti torna la sera successiva, sabato 22 giugno, per il titolo sovrano delle stagioni areniane, Aida. L'opera è proposta nell'immortale messa in scena di Gianfranco de Bosio, arricchita dalle raffinate coreografie di Susanna Egri, che rievoca grazie allo studio dei bozzetti di Ettore Fagiuoli l'edizione originale del 1913, che ha dato vita oltre un secolo fa al Festival lirico. Sotto il segno della tradizione, per il titolo più rappresentato in assoluto all'Arena di Verona e applaudito da milioni di spettatori provenienti da tutto il mondo, Petra interpreta la bella e contesa Schiava al fianco di Mick Zeni e Alessandro Macario. La ritroviamo quindi nelle repliche del 27 giugno, 5, 9, 12, 21, 24, 28 luglio - quest'ultima eccezionalmente diretta da Plácido Domingo - e 3 agosto.

Inoltre, per tutte le aspiranti ballerine, due straordinarie possibilità per conoscere da vicino la tecnica accademica e approfondire il metodo di studio di Petra Conti: dall'8 al 13 luglio infatti sono proposte masterclass di danza classica e repertorio tenute proprio da Petra nell'ambito del Summer Dance Camp all'Educandato Agli Angeli di Verona, di cui l'étoile è Consulente Artistico del Liceo Coreutico. Le lezioni godranno della musica dal vivo dei pianisti accompagnatori dell'istituto e durante l'evento verranno effettuate riprese per il documentario Leave my body sulla vita di Petra Conti, prodotto dalla Inthelfilm e diretto da Alessandro Asciutto. Infine, la settimana dal 15 al 18 luglio Petra vola a Quarto (Napoli) per Evento MOB, campus che riunisce grandi artisti di fama internazionale del mondo della danza in una manifestazione di altissimo livello rivolta a giovani danzatori di talento e coreografi emergenti.

Per informazioni e biglietti dell'Arena di Verona Opera Festival: www.arena.it

Per informazioni e iscrizioni alle masterclass dell'Educandato Agli Angeli di Verona: www.educandatoangeli.edu.it

Per informazioni e iscrizioni a Evento MOB: www.eventomob.it


Cenni biografici

Classe 1988, Petra Conti nasce ad Anagni, in provincia di Frosinone, da padre italiano e madre polacca. Si forma artisticamente all'Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove si diploma con lode nel 2006, perfezionandosi poi al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. Durante gli anni della sua formazione partecipa ad importanti eventi tersicorei internazionali in Europa, Cina e USA e si aggiudica prestigiosi premi.

Nel 2004, a soli 16 anni, partecipa al programma televisivo "Sogni" condotto da Raffaella Carrà su Rai Uno, dove le viene esaudito il sogno di ballare con Roberto Bolle.

Per la stagione 2008-2009 entra nel Corpo di ballo della compagnia del Bayerisches Staatsballett di Monaco di Baviera (Germania), mentre nell'agosto 2009 entra a far parte del Corpo di ballo del Teatro alla Scala di Milano, dove fin da subito interpreta i ruoli principali delle produzioni scaligere.

Nel 2010 il canale televisivo Sky Classica le dedica un intero documentario intitolato "Danzatori di domani".

Dopo il ruolo di Solista, il 22 dicembre 2011 Petra Conti è nominata Prima Ballerina del Teatro alla Scala di Milano. Si susseguono quindi numerosi riconoscimenti per le sue doti tecniche e interpretative, che le valgono anche il soprannome di "Anna Magnani del balletto".

Nella sua carriera danza al fianco di artisti del calibro di Roberto Bolle, Ivan Vasiliev, Massimo Murru - per citarne solo alcuni - ed Eris Nezha, che diventerà suo partner anche nella vita privata.

Calca le scene dei maggiori teatri nazionali e internazionali, e partecipa a numerosi Gala e serate d'eccezione in Italia e all'estero, tra cui la Vogue Fashion Dubai Experience esibendosi nel 2013 con Roberto Bolle ai piedi del Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, davanti alle più importanti personalità della moda internazionale; quindi con il celebre danzatore l'anno successivo prende parte al prestigioso tour "Roberto Bolle and Friends".

Nel luglio 2014 Petra Conti è insignita del titolo di Ambasciatrice della Danza Italiana nel Mondo.

Nell'estate 2017 e 2018 interpreta il ruolo della Schiava nella celebre Aida di Giuseppe Verdi nell'ambito dell'Arena di Verona Opera Festival di fronte ad un pubblico di circa 14.000 spettatori a sera. Tra i recenti impegni ricordiamo il prestigioso Festival Internazionale di Balletto de L'Avana "Alicia Alonso" (Cuba), dove lo scorso novembre danza con il Solista del Royal Ballet di Londra Fernando Montaño riscuotendo grandissimo successo. Inoltre, insieme al marito in aprile è protagonista della Giselle in tournée in Canada con il Great Russian Ballet, mentre in maggio debutta a Los Angeles il suo spettacolo I'm gonna live forever - the Petra Conti show alla Zipper Hall accompagnata dal vivo dalla Dream Orchestra diretta da Daniel Suk.

Grazie alla sua fama internazionale riveste il ruolo di Consulente Artistico del Liceo Coreutico dell'Educandato Agli Angeli di Verona.

Oltre all'attività artistica Petra, dopo aver sconfitto un cancro al rene diagnosticatole nel 2016, dà vita al progetto POINTE SHOES for a CURE, raccolta fondi a favore dell'organizzazione non profit CURE Childhood Cancer di Atlanta (USA), volta a sostenere la ricerca per la cura del cancro infantile e a supportare i piccoli pazienti e le loro famiglie.

Nel 2013 Petra Conti accetta l'invito ad unirsi al Boston Ballet (USA) in qualità di Principal Dancer fino alla stagione 2017-2018, quando diventa Principal Dancer del Los Angeles Ballet (USA).

A dicembre 2018 vince i Talent Glamour Awards nella categoria Body Masters per le sue doti artistiche, l'attitudine social e il suo glam factor.

www.petraconti.com
Pin It

Le interviste del Direttore

Ugo Nespolo, «fuori dal coro”» innamorato di Milano

nespolo

 

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una retrospettiva di...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

alleviTalentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei maggiori compositori e...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettoRecentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella piazza antistante la...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più belle al mondo. Quali...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola
Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore, produttore,...

Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

E' finalmente tornata visitabile [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

“Faceva il palo nella banda dell'Ortica, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto