GTranslate

 

LE DIMORE STORICHE OGGI

25 settembre 2019 | ore 9 | Aula Magna del Rettorato piazza San Marco 4 . Firenze

1. COME COSTRUIRE UN PROGETTO DI VALORIZZAZIONE SOSTENIBILE
Analisi dei contesti, esigenze di conservazione, prospettive di valorizzazione, aspetti gestionali e fiscali

Gli edifici sottoposti a tutela, nel loro complesso, costituiscono una parte rilevante del patrimonio culturale del territorio italiano. I proprietari di Dimore Storiche vincolate sono spesso impegnati a sostenere interventi sempre più onerosi e di difficile sostenibilità per la loro conservazione e riqualificazione. Inoltre sono costretti, per oggettiva necessità, all’ordinaria e straordinaria manutenzione, a continui adeguamenti in esito a nuove disposizioni di legge e infine a rendere le Dimore più funzionali e accoglienti qualora queste siano sede di attività di ricezione o aperte al pubblico.

Questa continua ricerca di un faticoso equilibrio fra una sostenibilità economica delle Dimore Storiche e i condizionamenti imposti dalle varie normative vigenti obbliga tutti gli operatori ad essere necessariamente sempre più aggiornati e informati sull’impiego delle nuove tecnologie, sulle regole e sui vincoli per eventuali nuove destinazioni dei locali e sulle opportunità offerte dai più recenti materiali e dalle innovative tecniche di restauro.

Il primo dei sei incontri, intitolato "Come sostenere un progetto di valorizzazione sostenibile" e ospitato nell'Aula Magna della Facoltà di Architettura sarà introdoto da Luigi Dei, Rettore dell’Università degli Studi di Firenze, Saverio Mecca, Direttore del Dipartimento di Architettura di Firenze, Bernardo Gondi, Vicepresidente Nazionale ADSI, Valerio TesiSoprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato, Antonio Bugatti, Fondazione Ordine degli Architetti della Provincia di Firenze, Lucia CortiLaboratorio di Architettura Ecologica e Piero Caliterna, Ordine degli Ingegneri di Firenze.
Alle 10 è previsto l'inizio della tavola rotonda moderata da Susanna Caccia Gherardini, Presidente della Scuola di Architettura di Firenze, con gli afferenti al CHMLab del DIDA, Stefano Carrer, Carla Romby, Stefania Franceschi, Iacopo Zetti, Sandro Danesi. A seguire, si terrà un confronto sui temi trattati con i rappresentanti di ADSI, SABAPFondazione Architetti Firenze, LAE, l'Ordine degli Ingegneri di Firenze.


Dopo le domande del pubblico, spetterà a
 Bernardo GondiVicepresidente Nazionale ADSI, la chiusura dei lavori illustrando il calendario degli altri cinque incontri che si terranno con cadenza bimestrale sempre con il supporto del Comitato Scientifico composto da Antonio Bugatti, Susanna Caccia Gherardini, Lucia Corti, Sandro Danesi, Bernardo Gondi, Tomaso Marzotto Caotorta, Saverio Mecca, Alessandro Merlo, Antonio Pessina, Valerio Tesi, Andrea Todorow.

 

La partecipazione è gratuita previa registrazione da inviare a [email protected]

 

Ogni incontro rilascerà 4 CFP per gli architetti che potranno iscriversi qui
Per ottenere il riconoscimento dei crediti formativi la frequenza dell’evento deve essere del 100%,
obbligatoria la firma in ingresso e in uscita, non sono ammesse entrate in ritardo o uscite anticipate
.

 

Per informazioni: segreteria della Fondazione Architetti Firenze
Tel. 055/215653, [email protected]fondazionearchitettifirenze.it

 

I PROSSIMI INCONTRI

In continuità con la Giornata di Studio del 13 giugno 2019, il calendario di incontri di approfondimento è promosso da Associazione Dimore Storiche Italiane in 
collaborazione con la Soprintendenza di Firenze, il Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, la Fondazione Architetti Firenze e l'Ordine degli Ingegneri di Firenze.

• Cosa vuol dire restauro
• Vocazioni e destinazioni d’uso
• Efficientamento energetico
• Miglioramento strutturale e vulnerabilità sismica 
• I giardini storici e gli spazi aperti

Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph