GTranslate

 

L'Eredità delle Donne - La caccia al tesoro fotografica

L'Eredità delle Donne - La caccia al tesoro fotograficahttp://www.okarte.it
Chiusura 22/09/2018
Sabato 22 settembre, arriva a Firenze la caccia al tesoro più eccentrica in un’edizione tutta “al femminile”
Piazza Santa Maria Novella, Firenze mappa
Inaugurazione 22/09/2018
Sabato 22 settembre 2018 si svolgerà a Firenze “La caccia al tesoro fotografica” realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale DISTURbo, nell’ambito del festival “L’Eredità delle Donne. Le nostre giornate del Patrimonio”. Un format di puro divertimento che combina la passione per la fotografia con il piacere di vivere in modo nuovo la città.
 
L’Eredità delle Donne è un progetto di Elastica e della Fondazione CR Firenze, patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Comune di Firenze, con la partnership di Gucci, con il contributo di Poste Italiane, Banca CR Firenze del Gruppo Intesa San Paolo, Pitti Immagine e “Tuscany, la bellezza della carta”, un marchio di Cartiere Carrara, in collaborazione con Publiacqua SpA, con la sponsorship tecnica di Unicoop Firenze, con la media partnership di Radio 2, in gemellaggio con HF Ile-de-France e con l’Associazione MèMO, le associazioni che promuovono l’evento a Parigi. La caccia al tesoro fotografica è realizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale DISTURbo.
Il tour dell’urban game fotografico, dopo le edizioni di grande successo di respiro internazionale a New York e Lisbona e nazionale in diverse città italiane come Milano, Parma, Torino, Trento e Bologna, fa tappa a Firenze, per  scoprire in maniera insolita tutte le location del festival e non solo.

Il format è semplice: all’inizio del gioco verrà consegnata a tutti i partecipanti - che dovranno iscriversi preventivamente in Team di due persone - una lista di 20 obiettivi da fotografare nel centro di Firenze in un tempo massimo di 3 ore.
Tra questi si troveranno luoghi d’interesse storico e culturale, donne dell’antichità da riscoprire, oggetti da cercare e prove da superare che prevedono il coinvolgimento e l’interazione con i passanti e i turisti dando così libero sfogo alla creatività dei partecipanti. Per spostarsi durante il percorso, sarà consentito solo l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici ed eco-friendly (biciclette, monopattini, rollerblades etc).

La caccia al tesoro è aperta a tutti: amanti della fotografia e chiunque abbia voglia di mettersi in gioco. Non ci sono limiti di età o di professione, infatti sarà possibile competere anche solo con l’utilizzo del proprio smartphone.
L’appuntamento è sabato 22 settembre 2018 alle ore 15.00 in Piazza Santa Maria Novella. I partecipanti, che avranno a disposizione un solo mezzo fotografico (macchina fotografica digitale o cellulare o polaroid), dovranno tornare in Piazza entro le ore 18:00. Al loro arrivo sarà presente lo staff de “L’Eredità delle Donne” che avrà cura di scaricare sul momento le foto realizzate.
 
Saranno premiate le 3 coppie che per prime consegneranno tutte le 20 foto eseguite correttamente nel minor tempo. Inoltre l’Eredità delle donne metterà in palio anche premi per lo scatto più originale, lo scatto più divertente, il mezzo di trasporto più fantasioso. Premi extra saranno dedicati a coloro che posteranno fotografie su Instagram utilizzando l’hashtag (#) lanciato appositamente per l’occasione: #ereditadelledonne

La premiazione si svolgerà domenica 23 settembre, durante la quale verranno consegnati ai vincitori: macchine fotografiche, giftcard, cene e molti altri premi offerti dai prestigiosi sponsor che sostengono l’iniziativa.
La quota d’iscrizione è di 5 euro a persona (10 euro a coppia) e comprende la maglietta brandizzata “L’Eredità delle Donne – La caccia al tesoro fotografica” e  il kit di gara.
 
Le iscrizioni sono già aperte sul sito ereditadelledonne.eu e disturbo.net.
 
Inoltre la mattina stessa dell’evento sarà possibile iscriversi allo stand che verrà allestito in Piazza Santa Maria Novella dalle 11:00 alle 14:00.
 
Per qualsiasi informazione si può visitare il sito ereditadelledonne.eu e disturbo.net, o inviare una mail a [email protected]
L’Eredità delle Donne è un’assoluta new entry nel panorama nazionale dei festival che, dal 21 al 23 settembre, abbraccerà a 360° numerosi ambiti della cultura in una chiave di lettura tutta al femminile per evidenziare il valore, la preziosa eredità e la grande influenza che le donne hanno dato e continuano a dare in diversi ambiti. Il festival, con la direzione artistica di Serena Dandini, affronterà, in maniera del tutto originale e per la prima volta in Italia, il tema dell’empowerment femminile attraverso la cultura, l’informazione e l’intrattenimento.
INFORMAZIONI UTILI

TITOLO: L’Eredita’ delle Donne – La caccia al tesoro fotografica
QUANDO: 22 settembre 2018 ore 15:00
PREMIAZIONI: 23 settembre 2018
DOVE: Firenze - Partenza e arrivo Piazza Santa Maria Novella
ISCRIZIONE ALL’EVENTO: 5€ a persona

CONTATTI:
DISTURBO - [email protected]

LINK DI RIFERIMENTO:
SITO - ereditadelledonne.eu
FACEBOOK- https://www.facebook.com/ereditadelledonne/
TWITTER -  https://twitter.com/ereditadonne
INSTAGRAM - https://www.instagram.com/ereditadelledonne/



Pressoffice

Culturalia di Norma Waltmann per Elastica
Bologna, Vicolo Bolognetti 11
Tel. 051 6569105; Mob. +39 392-2527126
[email protected] - www.culturaliart.com


Riccardo Galli
Responsabile Relazioni, Comunicazione Istituzionale e Ufficio Stampa
Fondazione CR Firenze
Via Bufalini 6, 50122 Firenze
Tel. 0555384503 - Mob. +39 3351597460 - [email protected]
Con la collaborazione di Federica Sanna - Mob. +39 333 4885476 - [email protected]
 
L'Eredità delle Donne - La caccia al tesoro fotograficaPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph