GTranslate

 

Gocce di un unico mare - Adele Lo Feudo e Mariana Polisena

Gocce di un unico mare". A Montevarchi la pittrice Adele Lo Feudo e la costumista Mariana Polisena omaggiano l’universo femminile con una mostra unica nel suo genere.

MONTEVARCHI - Dal 20 ottobre al 4 novembre 2018 la Galleria Magiotti di via Roma 43/45, a Montevarchi (AR), ospita "Gocce di un unico mare", doppia personale di Adele Lo Feudo e Mariana Polisena a cura di Marco Botti con il testo critico di Stefano Maria Baratti.
L’inaugurazione si terrà sabato 20 ottobre alle ore 17,30. Per l’occasione Adele Lo Feudo sarà protagonista di una suggestiva performance introduttiva, seguita dall'esibizione della nota danzatrice Selena Sacco.
Interverranno Giuseppe Elemento, esperto di tappeti orientali, Cesare Erario, fondatore del Museo Académie Vitti e Manuela Partenzi, interior design.


La mostra, patrocinata dal Comune di Montevarchi, è resa possibile grazie alla collaborazione di Eva con Eva onlus, Montevarchi Arte, Museo Académie Vitti, Magliocco Tappeti e Tappezzeria Partenzi


“Gocce di un unico mare” sarà visitabile tutti i giorni, con ingresso gratuito, nei seguenti orari: giovedì dalle 10 alle 13; venerdì dalle 16 alle 19,30; sabato e domenica dalle 9 alle 12,30 e dalle 17 alle 19,30.

LA MOSTRA:

La Galleria Magiotti, nel cuore di Montevarchi, presenta un evento unico nel suo genere che vede come protagoniste la pittrice e performer Adele Lo Feudo e la costumista Mariana Polisena.





Da sempre attenta all’universo femminile e a tutto quello che si muove attorno a esso, Adele Lo Feudo torna a omaggiare la donna attraverso le sue opere inconfondibili.


È così che nascono ventidue volti dai lineamenti marcati e vigorosi, dedicati a figure iconiche e altre meno conosciute, che hanno segnato la crescita dell’autrice calabrese di nascita e umbra d’adozione o che si legano a lei con vincoli di sincera amicizia. 


Sono Amelia Earhart, Benazir Bhutto, Cristina Rossi, Daniela Dessì, Elsa Schiaparelli, Emanuela Loi, Emmeline Pankhurst, Franca Viola, Giulietta Masina, Hedy Lamarr, Ilaria Alpi, Irena Sendler, Irene Joliot-Curie, Juana Romani, Lea Garofalo, Nina Simone, Oriana Fallaci, Palma Bucarelli, Peggy Guggenheim, Pina Bausch, Simone Weil e Virginia Woolf


Nella vita hanno fatto i lavori più disparati: aviatrici, politiche, impiegate, cantanti, stiliste, agenti di polizia, attiviste, casalinghe, attrici, giornaliste, assistenti sociali, chimiche, pittrici, modelle, testimoni di giustizia, scrittrici, storiche dell’arte, collezioniste, coreografe, filosofe. 


Adele ha poi pensato di animarne una parte, associando ai ritratti quegli abiti che riflettono i tempi e i gusti delle protagoniste. Qui sono entrati in gioco il talento e la sensibilità di Mariana Polisena, che nella montagna modenese realizza indumenti storici che vanno dal XVIII secolo ai primi decenni del XX secolo. La costumista, nativa di Buenos Aires, ha “vestito” sei di quelle donne. Una settima protagonista, la pittrice e modella Juana Romani (1867-1924), indossa un suo abito autentico, concesso per l’occasione dal Museo Académie Vitti di Atina. 



“Gocce di un unico mare” ha infine trovato nella Galleria Magiotti il luogo ideale per svilupparsi, attraverso un percorso espositivo affascinante, in cui i mondi di Adele e Mariana si integrano in maniera unica. 


Da una parte la Lo Feudo con la sua cifra stilistica figurativa, come sempre non catalogabile in una precisa corrente, ma che per la nuova serie fa emergere un neorealismo espressionista di grande impatto emotivo. Dall’altra parte i costumi della Polisena, realizzati nel rispetto dei modelli dell’epoca, spesso ispirati da dipinti, figurini e foto del passato, replicati in maniera etica e ineccepibile. 

La mostra diventa così un progetto accattivante da vivere, una full immersion che appaga gli occhi ma che allo stesso tempo fa riflettere sugli aspetti riguardanti la donna e la sua condizione. Oggi come ieri, domani come oggi.











Pin It

Le interviste del Direttore

Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph

Chiese e dimore antiche

Villa Bernasconi a Cernobbio: vivere il Liberty

di Ugo Perugini
Non ci sono molti esempi di edifici Liberty [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto