GTranslate

 

L’esposizione, curata da Simona Bartolena, presenta le recenti opere pittoriche di Giovanni Sesia, frutto di una ricerca costante che l’artista porta avanti da anni nella quale si intrecciano e dialogano le tematiche della memoria, del passato, della follia, del ritratto.
Pochi millimetri, 35, sono quelli della pellicola cinematografica che ha trasformato in dive le attrici del cinema hollywoodiano, i cui volti truccati e gli sguardi languidi ritroviamo nelle opere di Sesia.
Solo 2 mm è lo spessore delle lastre usate nei manicomi per “catalogare” le pazienti; i loro visi segnati sono rimasti a lungo stipati negli archivi fotografici insieme alla loro storia, fino a quando l’artista le ha riscattate attraverso le sue opere.
Più sottile ancora può essere un confine, come quello che separa l’ anonimato dalla fama, il sogno dalla realtà, la normalità dalla follia, la verità dall’immaginazione. Milano - dal 18 ottobre all'undici novembre 2018 Giovanni Sesia - Pochi Millimetri FABBRICA EOS

Attraverso queste nuove opere ci invita a riflettere in particolare sui confini della bellezza:


“Seguendo il filo della ricerca che sta conducendo da anni, Giovanni Sesia approda a un progetto che ci obbliga a riflettere sulla bellezza, per riconsiderarne i canoni. In questa sua nuova serie, Sesia accosta, in una suggestiva sequenza, i volti di notissime dive del passato più glorioso di Hollywood ai visi femminili raccolti negli archivi dei manicomi. Da una parte la bellezza ideale, irraggiungibile ma a noi assai famigliare, delle icone dello star system, dall’altra il fascino irregolare, segnato dal dolore e dalle difficoltà della vita, delle donne recluse […].

Sesia destabilizza l’immaginario comune e ci induce a riflettere, sul vero senso di ciò che noi chiamiamo bellezza.”


Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto