GTranslate

 

la marcia delle donne assenti. L’arte per le giuste cause.

redatto da Giulia Sanlorenzo - [email protected]

Inaugurazione 3/2/13 - Chiusura 3/2/13

Piazza Castello, Torino galleria fotografica

Zapatos Rojos: la marcia delle donne assenti. 
L’arte per le giuste cause. 
È partito alla conquista di altre città, e con la forza che solo le giuste cause possiedono, sta diffondendosi. Il 2 marzo è stata la volta di Torino (quarta città in Europa ,dopo Milano, Genova e Lecce), le Zapatos Rojos hanno marciato in Piazza Castello ed erano più di 400 paia. «Ogni paio di scarpe» ci spiega la curatrice Francesca Guerisoli «simbolizza una donna vittima di violenza. Esse, sistemate lungo un percorso urbano concordato con l’artista, ridisegnano l’estetica e la percezione dello spazio, visualizzando una marcia di donne assenti.» Ma questa è solo l’ultima delle fasi del progetto.

Le scarpe, infatti, vengono raccolte mesi prima attivando una rete di solidarietà attraverso il passaparola e le associazioni, molte nel caso di Torino. Dopodichè vengono pitturate e solo in ultimo, attraverso stampa e social network, una chiamata pubblica invita tutta la cittadinanza a portarne altre il giorno in cui avviene l’installazione. Francesca sottolinea come queste fasi di raccolta, pittura delle scarpe non rosse e inserimento nell’installazione, siano fasi di forte intensità emotiva. Grazie alla sua originalità e immediata comprensione, l’opera parla a tutti, dalla signora settantenne che lascia sul selciato le propire decolltè rosse a punta, al padre che aiuta la figlia dodicenne a colorare le sue paperine. Anche i passanti, incuriositi, chiedono informazioni alle attiviste di Amnesty e Se non ora quando. Zapatos Rojos non è una semplice installazione, ma un forte progetto di sensibilizzazione in cui l’estetica diventa portavoce dell’etica. L’opera di Elina Chauvet, lungi dal rinchiudersi nella torre d’avorio, è scesa ancora una volta in piazza a dire basta alla violenza e a ricordarci quale potente mezzo di comunicazione e coinvolgimento possa essere l’arte scritto da Giulia Sanlorenzo

Pin It

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto