GTranslate

 

QUEST'ANNO SIAMO FUORI

logohttp://www.okarte.it
Chiusura 01/06/2018
Melissa Giovani, Vittoria Sanni e Giulia Gialdi sono le giovanissime studentesse vincitrici della prima edizione del contest “Quest’anno siamo fuori”, promosso in occasione di COSMOFARMA 2018 da CLOU Farmacie Fashion
via San Felice 89, Bologna mappa
Inaugurazione 01/06/2018
Premiazione contest
“QUEST’ANNO SIAMO FUORI”
Venerdì 1 giugno 2018 ore 19.00
Farmacia Toschi
Via San Felice 89, Bologna
Ingresso libero

Bologna, maggio 2018. Si chiamano Melissa Giovani, Vittoria Sanni e Giulia Gialdi, le tre giovanissime studentesse vincitrici della prima edizione del contest “Quest’anno siamo fuori”, promosso in occasione di COSMOFARMA 2018 da CLOU, azienda leader nei progetti di interior design per farmacie e negozi di moda.

Le studentesse verranno premiate venerdì 1 giugno alle ore 19 presso la storica Farmacia Toschi in via San Felice 89 direttamente dal Dott. Achille Toschi, Vice Presidente di Federfarma Bologna, che ha patrocinato l’iniziativa.

Il progetto “Quest’anno siamo fuori”, ideato per ripensare la farmacia del futuro, ha coinvolto due Istituti scolastici, Next Fashion School di Bologna e L.UN.A. Libera Università delle Arti di Imola: ai ventitré studenti coinvolti è stato chiesto di ridisegnare il camice del farmacista del futuro, così come gli arredi delle farmacie del nuovo millennio.

Un progetto accolto sin da subito positivamente dagli Istituti scolastici e dagli stessi studenti, che non solo hanno avuto la possibilità di confrontarsi con una delle fasi più importanti nel mondo del lavoro, ovvero la progettualità, da dove tutto ha inizio, ma anche di sperimentare un concetto fondamentale quale la “contaminazione delle idee”.

“Siamo partiti innanzitutto dalla volontà di creare un contest che avesse un impatto sociale sulla comunità e il territorio, e che coinvolgesse i giovani offrendo loro la possibilità di affacciarsi al mondo del lavoro” – sottolineano Beppe Colombo e Pierangelo Spimpolo di Clou – “Il tutto nasce dalla consapevolezza che, nel lavoro così come negli altri aspetti della vita, la contaminazione delle idee è fondamentale per migliorarsi. In una società sempre più interconnessa grazie alle nuove tecnologie, dove tutto è a km zero, quello che fa la differenza sono le persone e sono le idee, la capacità di comprendere e accogliere punti di vista differenti, integrando mondi diversi per un pensare nuovo, che permetta di non fermarsi di fronte a un problema, ma di affrontarlo e superarlo”.

I progetti che hanno vinto sono stati anche quelli che hanno ricevuto maggiori like su facebook.
Per la sezione “Design”, sui sei progetti presentati ha vinto “Patch” di Melissa Giovani, che frequenta il terzo anno della Libera Università delle Arti di Imola. Melissa, 23 anni e una passione innata per l’arte e il design, ha pensato a un nuovo modo di vivere la farmacia, prestando attenzione ai nuovi “tandem generazionali”, in particolar modo alla coppia Bambino-Anziano. Per lei le nuove farmacie dovranno essere luoghi accoglienti, con un’area riservata ai più piccoli, dove i bambini possano ritrovarsi a casa, e un arredo che rassicura e aiuta la relazione umana, a partire da un banco centrale circolare, simbolo di condivisione e benessere.

Vittoria Sanni e Giulia Gialdi, al secondo anno della Next Fashion School di Bologna, sono invece le giovani stiliste premiate nella sezione “Fashion” per il loro “Touching Feeling”, scelto fra i nove progetti presentati. “Touching Feeling” nasce dall’idea non solo di dare un’immagine più giovane e dinamica del farmacista, ma anche di poter aiutare persone con disabilità visiva, che usano il tatto per conoscere il mondo esterno. Vittoria e Giulia, rispettivamente di 20 e 21 anni, con il sogno di lavorare nel mondo della moda, hanno realizzato dei camici utilizzando materiali differenti come tela grezza e cotone idrofilo, fortemente riconoscibili al tatto, arricchiti da una serie di tubicini di plastica con inseriti fili di lana rossi, a richiamare il colore del sangue.

*******************
CLOU viene fondata nel 1990, evoluzione di un’impresa artigiana nata nel 1950. Specializzata nell’arredo di buotique di moda, nel 2000 crea al suo interno una specifica divisione per l’arredo delle farmacie.
Oggi CLOU crede nel principio e nel valore della contaminazione delle idee, quindi delle competenze e della ricerca. Da qui la consapevolezza che la possibilità di creare del valore aggiunto sta proprio nel fondere mondi apparentemente lontani. Fashion e farmacie sono sì realtà che viaggiano su binari differenti, ma per Clou lavorare su entrambi i fronti è una fonte inesauribile e inaspettata di nuove idee e strategie di comunicazione. Stimoli creativi e competenze che costantemente si scontrano, fondono, confrontano.
Pensare a una contaminazione delle idee continua e incessante significa potersi innovare condividendo, creando una nuova cultura aziendale.

**************************
Ufficio Stampa Progetto “Quest’anno siamo fuori”
Studio de Angelis, Milano
Stefano 345 7190941 | [email protected] | [email protected]
 
QUEST'ANNO SIAMO FUORIPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph