GTranslate

 

Rome Art Week 2020 V edizione

Anche quest’anno la Città Eterna si tinge di viola: dal 26 al 31 ottobre torna a Roma la quinta edizione di Rome Art Week, la settimana dedicata all’arte contemporanea.

La manifestazione, promossa e organizzata da KOU - Associazione culturale per la promozione delle arti visive, si pone come un sofisticato network per l’Arte Contemporanea che ha l’obiettivo di costruire una rete tra gli artisti, le strutture espositive, i critici, i curatori, tutti gli operatori del settore arte e il pubblico.

Una realtà consolidata che è cresciuta durante gli anni, la Rome Art Week è un circuito virtuoso e democratico dove tutti possono partecipare, dando largo spazio ai giovani, con lo scopo di sviluppare e sostenere la conoscenza e la diffusione dell’arte contemporanea.

 

Oltre ai numerosi eventi fruibili durante la settimana della manifestazione, il sito www.romeartweek.com è un vero e proprio portale di networking attivo 365 giorni su 365 in cui ogni addetto ai lavori (artisti, curatori e strutture) può inserire la propria biografia, i propri lavori e i propri eventi; la piattaforma è anche uno strumento per il pubblico per essere continuamente aggiornato sul lavoro delle strutture di proprio interesse o sugli artisti nonché, durante la settimana della manifestazione, trovare tutte le informazioni riguardanti gli eventi, le visite guidate gratuite, i percorsi suggeriti e i virtual tour delle strutture.

Rome Art Week vuole essere un regalo per Roma, per la sua capacità di fondere passato e contemporaneo, per il pubblico che ha la possibilità di esplorare la città attraverso un’altra prospettiva ma anche e soprattutto per gli artisti, i curatori e le strutture partecipanti, che hanno l’opportunità di promuoversi e creare rete.

La V edizione di Rome Art Week

Dal 26 al 31 ottobre Roma sarà invasa dall’arte contemporanea: grazie a RAW il pubblico potrà partecipare, dalla mattina fino alla tarda serata, ad un ricco calendario di mostre, eventi, esposizioni collettive, open studio, progetti curatoriali, talk con artisti, visite guidate, progetti espositivi ideati ad hoc da curatori, artisti, collettivi e operatori del settore. Per l’edizione 2020 hanno già aderito oltre 120 gallerie e istituzioni, 330 artisti e 46 curatori per un totale di oltre 200 eventi proposti nella Capitale.

Per guidare il pubblico nella moltitudine di eventi, noti critici, curatori e operatori del settore forniranno il loro punto di vista sui partecipanti e sugli eventi delineando percorsi omogenei ed evidenziando le eccellenze della manifestazione. I Punti di vista della V edizione sono: Giovanni Albanese, Nicola Angerame, Paolo Balmas, Lorenzo Canova, Valentino Catricalà, Alberto Dambruoso, Micol Di Veroli, Raffaele Gavarro, Roberto Gramiccia, Helia Hamedani, Maria Giovanna Musso, Massimo Scaringella, Claudio Strinati, Saverio Verini, Claudio Zambianchi.

Come Rome Art Week anche per questa nuova edizione abbiamo scelto di dare spazio ai curatori perché crediamo che siano una figura chiave dell’arte contemporanea, che difficilmente viene presa in considerazione. Il curatore svolge un’attività aggregativa di fondamentale importanza tra artisti e galleristi, e in maniera virtuosa sostiene il mercato dell’arte.” - Massimiliano Padovan di Benedetto, Presidente Associazione Kou e co-fondatore di Rome Art Week.

Grande novità per il 2020, per permettere a più persone di partecipare in linea con le normative anti COVID, sarà la possibilità per i visitatori di connettersi online a ogni evento della Rome Art Week: senza l’utilizzo di alcun software esterno, il pubblico potrà entrare in videoconferenza all’interno delle strutture e partecipare virtualmente all’evento connettendosi direttamente dal sito www.romeartweek.com

Con lo scopo di internazionalizzare la manifestazione e andare oltre i confini romani, anche quest’anno RAW rinnova la collaborazione con Miami New Media Festival, nota realtà statunitense che da 15 anni promuove e sostiene l’utilizzo dei nuovi media nell’arte, con una call dedicata a tutti i video artisti che partecipano a RAW 2020: i video selezionati degli 8 artisti vincitori del bando saranno esposti in preview in Sardegna al Maker Island e durante l’evento del Miami NMF.

Rome Art Week si avvale del patrocinio di: MIBACT Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Lazio, Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale, Sapienza Università di Roma, Confederazione Italiana Unione delle Professioni Intellettuali. Partner: Menexa, Edilizia Greco. Media Partner: Culturalia, Dimensione Suono Soft, PPN.

INFORMAZIONI UTILI

TITOLO: Rome Art Week 2020

DOVE: Roma – varie sedi

QUANDO: dal 26 al 31 ottobre 2020

 

CONTATTI

MAIL: [email protected]

TEL: +39 06 21128870

MOB: +39 350 0789289

SITO: www.romeartweek.com

FACEBOOK: www.facebook.com/romeartweek

INSTAGRAM: www.instagram.com/romeartweek/

TWITTER: www.twitter.com/romeartweek/

VIMEO: www.vimeo.com/romeartweek/

 

Ideazione e organizzazione

Kou Associazione no-profit per la promozione della arti visive

SITO: www.kou.net

UFFICIO STAMPA RAW
Roberta Melasecca
MAIL: [email protected]

MAIL: [email protected]

MOB: +39 3494945612

UFFICIO STAMPA NAZIONALE

CULTURALIA DI NORMA WALTMANN

 

051 6569105 - 392 2527126                 

[email protected]

www.culturaliart.com

Facebook: Culturalia

Instagram: Culturalia_comunicare_arte

Linkedin: Culturalia di Norma Waltmann

Youtube: Culturalia

Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano