GTranslate

 

Collecting Matta-Clark La raccolta Berg Opere, documenti e ephemera

Accademia Nazionale di San Luca Roma, piazza dell’Accademia di San Luca 77 Collecting Matta - Clark La raccolta Berg Opere, documenti e ephemera  Inaugurazione: venerdì 14 dicembre 2018, ore 18.00 Apertura al pubblico: 14 dicembre 2018 - 25 febbraio 2019 A L’ Accademia Nazionale di San Luca ospita dal 14 dicembre 2018 al 25 febbraio 2019 l a mostra “Collecting Matta - Clark. La raccolta Berg. Opere, documenti e ephemera” . La mostra, frutto della collaborazione tra Harold Berg, Federico De Melis e Gianni Dessì, vuole porre l'accento sull'atto del collezionare come pratica colta e culturalmente responsabile. L' omaggio quindi duplice all’artist a americano Gordon Matta - Clark (New York 1943 – 1978) e alla figura d el collezionista Harold Berg , cileno apolide residente a Barcellona, che ha raccolto in più di dieci anni di appassionate ricerche i lavori dell’artista. Come scrive De Melis a proposito di Berg: “ Pacato, riflessivo, con pause di silenzio alla ricerca della parola puntuale, Berg ricorda che tornava dal Cile, «il 12 giugno, o luglio, del 2006»: «Quando sono salito in aereo mi è venuto fra le mani un giornale dove compariva un articolo su Gordon Matta - Clark, presentato c ome il “figlio ribelle” di Roberto Matta. Ha subito catturato la mia attenzione che esistesse un artista, di cui non avevo mai sentito parlare, e sconosciuto in Cile, figlio di un grande artista cileno quale Roberto Matta. Quest’idea di un figlio - artista d alla vita propria, totalmente avulsa da quella del padre, mi è sembrata affascinante: penso, proprio perché una settimana prima era morto mio padre» ” . La mostra è un percorso che si snoda fra opere originali di Gordon Matta - Clark , disegni, stampe fotografi che vintage, cibachrome , filmati originali e un'ampia serie di documenti quali cataloghi, libri d'artista e articoli di giornale, le ephemera , appunto, tutto proveniente dalla collezione di Berg. L’esposizione va ad intessere un'articolata e stratificata trama di storie e aneddoti capaci di restituire in maniera vivida l'intera vicenda artistica di Matta - Clark e l'atmosfera creativa che si respirava nella SoHo di New York n ei primi anni Settanta : d all’esperienza degli interventi sugli immobili dismessi al ristorante FOOD , fondato dallo stesso Matta - Clark con la sua compagna performer Carol Goodden, diven u to punto di incontro della vivace scena artistica americana , arrivando poi al gruppo Anarchitect ure , composto da artisti come Laurie Anderson, Tina Girouard, Suzanne Harris, Jene Highstein, Bernard Kirschenbaun, Richard Landry, Jeffrey Lew e Richard Nonas e lo stesso Matta - Clark . Il gruppo si caratterizzava per un'attenzione al rapporto tra architett ura , design e contesto sociale in n ome di una prassi coinvolgente e liberatoria basata su inedite relazioni spaziali e fisiche, dando una visione dell'arte e dell'architettura capace di schiudersi sino a emanciparsi dal suo concreto . Ecco allora il disegno, traccia cognitiva, calarsi nella realtà del paesaggio metropolitano, aprire varchi nella fisicità di edifici e spazi urbani e conquistare luce e aria aperta. Come sottolinea Gianni Dessì, Presidente dell’Accademia Nazionale di S an Luca : “C he Gordo n Matta - Clark sia tra i più interessanti artisti americani della generazione operante negli anni ’70 è oggi ampiamente riconosciuto. H a tracciato con la sua opera un percorso tra i più vitali, aperto a diverse discipline, punto d’incontro e di sintesi , dov e ciò che indichiamo come performance, arte con cettuale, land art, minimal art e architettura intrecciano un nodo che non smette di offrire spunti alla riflessione storica , come anche al godimento di un’arte complessa e ricca di tangenze ”. La mostra è accompagnata da un catalogo bilingue (italiano - inglese) con un’ intervista di Federico De Melis a Harold Berg , testi di Pablo Echaurren, Carol Goodden, Francesco Guzzetti, Francesco Moschini e Richard Nonas . Roma, dicembre 2018 INFORMAZIONI Mostra: Collecting Matta - Clark. La raccolta Berg: opere, documenti e ephemera Preview stampa: venerdì 14 dicembre, ore 11. 0 0 Inaugurazione: venerdì 14 dicembre 2018, ore 18.00 Apertura al pubblico: 14 dicembre 2018 - 25 febbraio 2019 Sede: Accademia Nazion ale di San Luca, piazza dell’Accademia di San Luca 77, Roma Informazioni: tel. 06 679 8850; [email protected] Orari: dal lunedì al sabato: ore 10.00 - 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30). Chiuso domenica e i giorni festivi . Chiusura straordinaria il 24 d icembre . Il 31 d icembre sarà osservato l'orario rido t to (info: www.accademiasanluca.eu/it ) . Ingresso gratuito UFFICIO STAMPA MOSTRA: Ufficio stampa Maria Bonmassar Tel. 064825370 - 335490311 | [email protected]
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano