GTranslate

 

Un viaggio tra i capolavori del nostro recente passato

di Milena Moriconi

SegantiniiNella Galleria d'Arte Moderna di Milano le raccolte di quadri e scultura spaziano dal Neoclassicismo, al Divisionismo, alla Grafica, al Romanticismo. Sparpagliate un po' dappertutto sculture improvvise ed emozionanti. Al piano terra, una mostra temporanea accoglie svariati autori fra cui Eliseo Scala, ritrattista puntiglioso e Feragutti Visconti, indeciso fra la pittura minuziosa, fotografica, come nel magnifico quadro L'Uva, che ingolosisce nella perfezione di acini maturi e umidi, e la ritrattistica sfumata, con colori lanciati sulla tela, amalgamati l'uno dentro l'altro.

Al I° piano, troneggia il Divisionismo segantiniano con “La Dea dell'Amore”, figura tentatrice in rosso, e “L'Angelo della vita”, dove i lunghi capelli biondi dell'eterea creatura, creano l'unica nota di colore su uno sfondo algido e grigio. In altre sale, il neoclassicismo si esprime appieno con Bossi, Knoller, Appiani, e la Scapigliatura vede un trionfo di giochi di ombre, luci e improvvisi bagliori, con richiami quanto mai allusivi all'impressionismo. Nella teoria di figure, imbronciate o rigidamente in posa, paesaggi immobili o scossi da brividi di uragani e tormente, come nel “Un Turbine” di Fulvia Bisi, attirano l'occhio due tele nere, accostate l'una all'altra, dalle quale sembrano voler emergere a forza fantasmi di creature travagliate, silhouette grigiastre in lotta con la vita, nell'”Alba dell'operaio” del Sottocornola, o con la morte nell'”Inverno al Trivulzio” del Morbelli.

Per gli amanti della scultura, un'importante galleria con le teste dalle espressioni sempre tese, a volte contorte, di Medardo Rosso, e piccole sculture in terracotta di Camillo Pacetti e Benedetto Cacciatori, quest'ultimo specialista nell'umanizzazione di soggetti naturali, come i fiumi Po e Ticino da lui visti come figure maschili forti e dominanti.

Al II piano la Collezione Grassi e la Collezione Vismara, che ospitano opere di alto prestigio di Fattori, Signorini, Mancini. Da non perdere, i 2 ritratti dedicati alla Madre di Boccioni, in cui quello a figura piena contiene dettagli pittorici raffinati come un merletto. Qui troviamo anche una chicca gustosa: un corridoio dove, sulla destra, sono esposti numerosi manifesti di Toulouse Lautrec, con frenetiche ballerine di cancan, e, famosissimo, la figura di Bruant au Mirliton, ripresa di profilo con sciarpa rosso fuoco, e, sulla sinistra, infiniti paesaggi di Corot, incisioni su vetro ottenuti con la tecnica del cliché-verre, ovvero con matrice di vetro usata per la stampa a contatto di disegni. Insomma, tutto da vedere.

Galleria d'Arte Moderna

Via Palestro, 16 Milano
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Margherita Pavoni
Il luogo senz'altro più affascinante di Bergamo Alta è la piazza Vecchia con i suoi portici e la piazzetta della Basilica di Santa [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Milano: storia di una chiesetta dimenticata e imbrattata

di Stefano Pariani
Sono in molti a Milano a conoscere la Chiesa di Sant'Antonio da Padova, nelle adiacenze del Cimitero Monumentale, luogo che raccoglie [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Other Articles

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano