COME IN SOGNO - Opere di FRANCESCO MUSANTE e LUCA DALL’OLIO

venerdì 03 gennaio 2020 ore 18.00 si terrà l’ apertura della mostra COME IN SOGNO

Con le opere di FRANCESCO MUSANTE e LUCA DALL’OLIO

 La notte è silenziosa
e nel suo silenzio
si nascondono i sogni.

Kahlil Gibran

 Mi aggiro tra le sale di una mostra in un orario notturno, quando le sale della galleria non contemplano nessuna presenza, se non quelle degli addetti ai lavori. Come in sogno tutto è quieto, immobile, silenzioso. Il respiro della notte apre la via della comprensione più profonda, quella che svela i segreti dell'animo umano. Lasciarsi condurre da una brezza ignota, capace di insegnare a volare a chiunque abbia l'ardire di lasciarsi trasportare, sembra l'unico anelito possibile. Scivolo tra colori che in natura rimangono inascoltati, che nelle opere rifulgono in tutta la loro pienezza; mi addentro tra linee dalla profonda propensione narrativa, capaci di raccontare storie senza tempo, in cui attecchiscono e germogliano i desideri di ciascuno. Sorvolo tetti di edifici che racchiudono storie di amori mai avvenuti, di sentimenti inconfessati, incontri sospirati; mi chiedo cosa accadrebbe se solo fosse vero. Sono certa che sia notte, perché la luna mi sorride, tuttavia sono altrettanto certa che non si tratti di questo mondo, perché è più di una ad affacciarsi da cieli luminosi. Raccolgo un cuore da un albero che li offre, frutti spontanei da assaporare in un mondo dove imperi, sovrana equilibrata e giusta, la serenità interiore. Ho un sussulto. Mi ricordo di essere davanti a opere di due maestri capaci di dialogare sul tema dell'onirico, del sentimento, dell'eterno: Luca Dall'Olio e Francesco Musante. Le assonanze intime permettono di seguire un percorso coerente, che in entrambi i casi porta alla luce un mondo interiore complesso e ricco di sfumature, da indagare prima con l'anima e, solo in un momento successivo, con l'occhio. Luca Dall'Olio, instancabile viaggiatore, artista, poeta, trattiene nel suo sguardo adulto l'innocenza dell'infanzia, condensando sulla tela infiniti spazi, paesaggi di un'anima che agogna assolute e delicate alchimie, bene condensate in una ricerca formale che rivela una profonda comprensione delle più intime ragioni dell'arte, quelle che la realtà non conosce.  Tra i cieli, lo sguardo è libero di spaziare, alla ricerca di un sogno che gli appartenga, che possa raccogliere senza essere visto. Francesco Musante, artista dalla squisita sensibilità pittorica, abile disegnatore, funambolo del cuore, crea un universo che è specchio della propria raffinatezza e lo abita in punta di piedi, con libertà espressiva, invitando ciascuno a ritrovare le chiavi per accedere a quella dimensione fantastica a cui da bambini si accedeva con maggiore facilità, che era fonte di infinita gioia. Echi della poetica pittorica di Chagall e Mirò si affacciano in un colto vocabolario di forme, capace di originare un linguaggio tanto immediato quanto enigmatico. Ascolto l'eco dei miei passi risuonare tra le sale vuote, lascio che le dita scorrano sulle cornici, diano gli ultimi ritocchi. Non si tratta di passare da una dimensione all'altra: nell'incontro con l'arte i confini si assottigliano, permettendo al sogno di farsi realtà, alla realtà di mutarsi in sogno. Chiudo la porta, spengo la luce, guardo il cielo. La luna stasera mi sembra fuori posto, ma forse è lì che deve stare.

Testo critico e presentazione a cura della Dott.ssa Francesca Bogliolo

Mostra a cura di

Deborah Petroni

Sponsorizzata e pubblicizzata da:

www.ristrutturazioni.com

www.axeleventsmanagement.com

www.virtualstudios.it

 

Location:

Galleria Wikiarte

Via San Felice 18

40122, Bologna

 

Durata mostra:

dal 3 al 18 gennaio 2020

dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 18.00

 

Info e contatti:

Mail: [email protected]

Sito: www.wikiarte.com

Tel:  0515882727

 

Seguici sui social:

Instagram: @galleria_wikiarte #galleriawikiarte

Facebook: Galleria Wikiarte

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...