redatto da Inaugurazione: 03/09/2013 Chiusura 05/05/2013 Indirizzo Corso Mazzini 4, Catanzaro

Descrizione: Sabato 9 Marzo, nelle sale della Casa della Memoria, già casa natale di Mimmo Rotella e ora sede dell'omonima Fondazione, a Catanzaro, si inaugurerà a cura della FONDAZIONE ROCCO GUGLIELMO "Right to play", mostra personale di CHIARA DYNYS.
Si tratta di un progetto intermente pensato per gli spazi della Fondazione e sintesi dell'ampio repertorio dell'artista.
Come suggerisce il titolo scelto per l'esposizione, la mostra avrà come protagonista il tema del gioco, proposto dalla Dynys in chiave inedita e spiazzante. In mostra, infatti, sarà possibile osservare tre differenti tipologie di opere: due direttamente ispirate a degli strumenti tradizionalmente destinati allo svago, come il tirassegno e gli shangai; una, invece, ricca di riferimenti storici, al gioco sofisticato e illusionistico delle false prospettive.
Da elemento ludico, per mezzo dell'intervento della Dynys, il gioco diverrà spunto di riflessione sulle piccole sfide quotidiane che, costantemente, spingono l'uomo a scommettere sulle proprie potenzialità e a testare i propri limiti, accettando il confronto con il rischio e l'incertezza.
Come ha sottolineato Michele Bonuomo, il curatore della mostra, " nelle tre tipologie di opere, l'intuizione e l'azione appartengono con la stessa intensità sia all'artista che al fruitore. L'artista predispone la scena, prepara gli strumenti, indica la regola o i suoi limiti [...]. Il fruitore a sua volta impone l'andamento del gioco accettandolo o sovvertendolo".
Il progetto, infatti, inviterà lo spettatore a interagire, con lo spazio e con le opere, attraverso l'attivazione di complessi e stimolanti processi percettivi che chiameranno in causa le sue abilità cognitive, ricordandogli che il gioco non esclude una profonda serietà d'intenti.

Un catalogo, edito da Prearo Editore, a cura di Michele Bonuomo e con un'intervista di Gregorio Raspa, accompagnerà la mostra testimoniando le opere in esposizione con un corposo portfolio fotografico.

Leggi tutto: Right to Play- mostra personale di CHIARA DYNY

http://www.okarte.it

Via Etnea apre le porte a ZUIKI!

Inaugurazione 26/06/2015  - Chiusura 26/06/2015
Via Etnea 135 mappaVia Etnea apre le porte a ZUIKI!
Venerdì 26 Giugno sarà inaugurato a Catania il nuovo store Zuiki
A Catania si sa, il punto d’incontro tra la moda e le fashion victim più agguerrite è da sempre Via Etnea. Ad aspettarle, da ora in poi, ci sarà anche Zuiki, l' azienda
campana nata nel 2003 dalla volontà della famiglia Nunziata al fine di concretizzare la voglia di vestire la donna italiana con uno stile sempre aggiornato
sulle ultime tendenze, ma accessibile nel prezzo.
Un know how consolidato e la ricerca costante in ogni fase della produzione sono i punti di forza di un brand che sta conquistando un ruolo importante nel mercato
italiano dell'abbigliamento donna.
Venerdì 26 Giugno, alle ore 17,00 sarà inaugurato, in Via Etnea 135 il nuovo
store siciliano , uno spazio espositivo che vestirà di luce e leggerezza la prestigiosa location scelta. DJ set, consegna gift e la presenza di Nicole Mazzocato, direttamente da “Uomini e Donne”, promettono una serata dal ritmo entusiasmante accompagnato dal leitmotiv che connota il brand . Zuiki vuole amare la donna italiana, sintonizzarsi sulle sue esigenze di moda, accompagnarle come una POP Hit in tutte le sue giornate.
Con questa apertura, sono 126 i pdv Zuiki presenti nei Centri storici e Commerciali della nostra penisola; moltissime next opening in programma nei prossimi mesi, tra cui Sassari e Pescara , e tra le ultime , solo cronologicamente parlando, Firenze in Via Panzani e il Flag ship su due piani di Milano in Corso Buenos Aires , inaugurato con
un evento dalla portata mediatica e la partecipazione straordinaria di Emma Morton,
finalista di X-Factor.
Cosa si nasconde dietro il successo di Zuiki?
L'attenzione per le donne , l’ intesa con il loro mondo, la capacità di vestire i loro umori, offrire risposte a portata di mano per ogni richiesta di stile. Le collezioni sono
aggiornate mensilmente e le proposte sono davvero infinite, aperte a mix and match mai scontati, ma dal prezzo imbattibile.
Eclettica come la moda, come il desiderio costante di cambiamento di ogni donna, Zuiki sa reinterpretarsi costantemente; chi veste Zuiki sa che l'allure è forte e fashion , ma non manca mai una nota romantica, perché... #ZUIKITIAMA!!!!
Leggi tutto: Via Etnea apre le porte a ZUIKI!

Salvatore Rizzuti

Inaugurazione: 3/22/14   Chiusura 4/22/14   Indirizzo Via Madrice n. 3, Caltabellotta

Salvatore RizzutiDescrizione:

Trentatré opere di Salvatore Rizzuti donate al Museo Civico di Caltabellotta


22 marzo 2014, ore 17.00

Museo civico - Palazzo della Signoria

Via Madrice n. 3, Caltabellotta



Sabato 22 marzo 2014 alle ore 17.00, sarà inaugurata presso i locali del piano nobile del Palazzo della Signoria, sede del Museo Civico di Caltabellotta, una cospicua collezione - trentatré opere, sessanta pezzi complessivamente - che lo scultore Salvatore Rizzuti ha scelto di donare al proprio paese natio.

Una raccolta di sculture in legno, in gesso e in terracotta, di bassorilievi e disegni, ma anche di cataloghi e articoli che segnano i punti fondamentali del percorso artistico dello scultore caltabellottese.

Tra le opere è possibile ammirare il gruppo scultoreo in legno di frassino “Vespro siciliano”, già donato nel 2010, il gruppo di terrecotte “Omaggio a Piero”, la “Porta dell’inconscio” in terracotta e l’imponente “Canto delle sirene” in terracotta, tra le ultime realizzate.

La mostra, organizzata dal Comune di Caltabellotta, con la sponsorizzazione dell’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, e con il patrocinio della Provincia di Agrigento, dell’Accademia di Belle Arti di Palermo, dell’Associazione “Pace di Caltabellotta” e della Pro Loco di Caltabellotta, sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00.


Per maggiori informazioni visita il sito www.salvatorerizzuti.com

O scarica la brochure in formato pdf cliccando qui: http://www.salvatorerizzuti.com/wp-content/uploads/2014/02/brochure_web.pdf


Documentario su Salvatore Rizzuti andato in onda su Rai Storia: http://youtu.be/TtTgaIReCMk



Contatti:

Salvatore Rizzuti

Cellulare: 348 5386506

E-mail: [email protected]

 

http://www.okarte.it
Inaugurazione 19/09/2015  - Chiusura 24/01/2016
Polignano -Ba- Fondazione Museo Pino Pascali mappaAllegoria Sacra AES+F di Vanessa Maggi
L'evento mostra si è protratto sino a pochi giorni fa con grande successo. all'inaugurazione c'era anche troppa calca, ma l'opera video degli AES+F russi ha davvero colpito. La recensione di Vanessa Maggi indaga criticamente l'opera e la sua poetica, analitica del passato storico, e proiettata verso il futuro con messaggi criptici e manifesti.
Leggi tutto: Allegoria Sacra AES+F di Vanessa Maggi

redatto da daniela aquilia
[email protected]
Inaugurazione: 04/05/2013 Chiusura 29/05/13 Indirizzo Via Santa Lucia alla Badia n.1, Siracusa

Descrizione: Giorno 4 Maggio Sarà inaugurata presso la Galleria Civica d'Arte Montevergini di Siracusa, alle ore 18, la mostra antologica del maestro Tommaso Lillo dal titolo il filo della vita.
Questo appuntamento culturale 'il filo della vita' vuole suggerire al fruitore l'ambito di ricerca creativa e l'essenza culturale di Tommaso Lillo che lega tutto al continuo scandire del tempo che riesce a movimentare l'esistenza di ogni essere vivente, anche delle 'cose' che apparentemente sembrano, alla percezione umana, statiche.
Una antologia che si propone, quindi, di suggerire ai visitatori la lettura del suo passato attraverso fotogrammi che fungono da chiave interpretativa e da filo conduttore dell'essenza produttiva dell'artista. Nulla di tutto quello che forma l'attuale contesto privato o collettivo, la sua visione del mondo, ha motivo di esistere senza l'analisi, l'approfondimento, la comprensione di un gravoso viaggio a ritroso nel passato. Quindi tutto ruota attorno al tempo ed il 'filo della vita' è il modo più semplice e nel contempo più efficace per non perdere il contatto con la realtà attuale.
Lo stesso non crede che si possano attuare 'tagli radicali', ignorare il pregresso con l'obiettivo di fare qualcosa di nuovo, non lo crede semplicemente perché è contro natura, perché il nostro cervello è strutturato per conservare ed archiviare ed anche se si procede, per dirla con una terminologia cibernetica, al 'risettaggio' non si fa altro che ritornare alla memoria base, alla scheda originaria che nel tempo si espande e si arricchisce di nuove conoscenze e di elaborati concetti.
Partendo dal fatto che non esiste, in senso macrocosmico, alcuna staticità e che gli stessi principi regolano tutta la vita dell'esistenza in qualsiasi forma manifestata, anche la creatività, e nel caso specifico, l'arte non può non essere espressione di un continuo e febbrile bisogno di elaborazione creativa ma mai di 'creazione'. Insomma in arte non si inventa mai nulla di nuovo'..
Per questo motivo lo stesso mantiene, in senso creativo, il trend della eterogeneità nelle sue opere perché sostiene, andando forse controcorrente, che la creatività è e rimane l'unica zona cosiddetta 'franca' della vita che consente sempre di rimanere bambini e di sfogarsi esprimendosi con tutto quello che il suo habitat gli mette a disposizione facendo sempre i conti con il fatto che man mano che si ampliano le conoscenze stranamente tendiamo a razionalizzare e limitare il nostro modus operandi riducendo sempre di più la vulcanica creatività infantile..
Il processo temporale della creazione è volutamente limitata ed in alcuni casi schizoide quasi a fare omaggio al bisogno prorompente di partecipare al ' momento ', all'esserci per dire la propria, al carpe diem per cui occorre rispondere subito alle sollecitazioni mentali senza soffermarsi, senza che la 'CONOSCENZA' sopravvenga alla ' ignoranza' senza che prenda il sopravvento del perfetto, dell'elaborato, dell'accademico sulla vera natura delle cose. All'artista piace definire gran parte della sua creazione come una sorta di 'minimalismo artistico' che gli permette di concentrare l'atto creativo in un contesto temporale ristretto al di fuori del quale non si ripete la stessa notazione grafica e pittorica anche perché cambiano i processi mentali legati alla osservazione cognitiva di quello che si è fatto che sarà sempre diverso rispetto alla percezione primigenia della 'cosa'.
Nella speranza che questo progetto di immediatezza creativa intesa non come espressione di superficialità e incompletezza lo stesso dichiara che questo suo modo di procedere è assolutamente spontaneo e condividendolo pienamente cita il concetto dello psicologo tedesco Wolfgang Köhler il quale sostiene che , ' la tendenza alla semplicità è diffusissima nella maggior parte dei sistemi viventi e non viventi e questo perché l'interazione tra le forze in gioco tende esplicitamente, in quasi tutti i contesti, a ricercare un equilibrio. La notazione grafica è spesso usata in diversi ambiti, basta pensare a quando schematizziamo un documento o quando prendiamo appunti, la nostra mente tende ad astrarre concetti che hanno una precisa rappresentazione per riproporli mediante segni grafici'. Concetto largamente applicato, con rigore scientifico, anche ai sistemi della didattica moderna che prima dell'approccio verbale predilige il mezzo grafico e cromatico per conoscere, in fase di scolarizzazione, il soggetto bambino, riuscendo a contestualizzarne la personalità, gli affetti e la geografia in cui cresce.

Leggi tutto: IL FILO DELLA VITA

LA GALLERIA TOLEDO - MATERIALI CONTEMPORANEI.
PROGRAMMA 2013/2014

Inaugurazione: 9/24/13   Chiusura 4/20/14   Indirizzo Via Concezione a Montecalvario 34, Napoli

LA GALLERIA TOLEDO - MATERIALI CONTEMPORANEI. <br />PROGRAMMA 2013/2014Descrizione:

LA GALLERIA TOLEDO: PROGRAMMA 2013/2014

“Miseria e nobiltà” è il titolo che ha dato inizio alla nuova stagione della Galleria Toledo.
Probabilmente la Galleria Toledo è uno dei teatri meno conosciuti di Napoli.
La linea guida del suo programma si basa soprattutto sul dare spazio alle giovani leve e nuove proposte del nostro teatro, contribuendo alla sua continua innovazione.
Laura Angiulli, direttore artistico, inaugura il nuovo anno con il testo di Eduardo Scarpetta (sino al 3 ottobre) e con una compagnia di artisti ben consolidata, determinando un approccio di osmosi fra la tradizione e il nuovo.
Il programma, appunto, è una serie d’innesti fra la drammaturgia del novecento e i classici come Shakespeare e proposte del tutto nuove: da Ionesco e Pinter, a Shakespeare che va in scena con l’adattamento di Laura Angiulli de “La bisbetica domata”.
L’opera di Ionesco, “Delirio a due”, sarà interpretata da Elena Bucci; i due personaggi, un lui e una lei, sono chiusi in un ridicolo dialogo, sullo sfondo c’è una realtà complessa e cangiante che i due non sono in grado di afferrare.
“Una specie di Alaska” di Harold Pinter, per la regia di Valerio Binasco, è una sorta di incubo che ha per protagonista una donna ormai adulta che si risveglia dopo trent’anni. Ispirato alle testimonianze di chi era stato affetto da encephalis letargica, il dramma di Pinter prende vita attraverso una composizione scenografica alienante, sospeso fra intimità e crudezza di una realtà mai vissuta e di un’altra attuale che si presenta come una sorta di tortura.
Accanto alla tradizione novecentesca, la Galleria Toledo continua a lanciare nuovi testi attraverso spettacoli singoli come “Fuitenne”, “Biografia della peste”, “Bastavamo a far ridere le mosche”, “Monologhi del caxxo” oppure tramite rassegne all’interno dell’iter annuale (tra cui “Stazioni d’emergenza” che si svolgerà questo mese).
Il rimaneggiamento di opere eduardiane e shakespeariane è pur esso un ramo di questo ricco cartellone. Certamente ogni spettacolo ha un’origine e ragione autonome e conferma il tentativo da parte della Galleria, di essere uno spazio autentico da conquistare nel panorama teatrale della città. Per questo “Materiali contemporanei” è la specificazione esatta del suo ruolo. Con il contributo di Arturo Cirillo ed Emma Dante che terranno dei seminari, la partecipazione di artisti/registi del calibro di Elena Bucci, Valerio Binasco e di molti che arricchiranno vari laboratori, questo teatro sembra ribadire e perseguire un concetto a volte messo da parte o banalizzato: lo studio e la conoscenza della tradizione, del classico occorre necessariamente alla creazione di altre possibilità di fare teatro oggi. Un punto d’inizio sempre valido.
Si invita a visitare il sito internet http://www.galleriatoledo.org/ per conoscere le varie rassegne e i seminari/laboratori che sono previsti durante l’anno.

24 settembre | 3 ottobre 2013
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
MISERIA E NOBILTA’
da Eduardo Scarpetta
drammaturgia e regia Laura Angiulli
scene Rosario Squillace
luci Cesare Accetta

con Laura Borrelli Agostino Chiummariello Alessandra D’Elia Michele Danubio Roberto Giordano Stefano Jotti Antonio Marfella Nunzia Schiano Tonino Taiuti


12 | 25 ottobre 2013
STAZIONI D’EMERGENZA atto V per Nuove Creatività


29 | 31 ottobre 2013
M a n i a c i d' A m o r e T e a t r o
Nidodiragno
BIOGRAFIA DELLA PESTE
di e con Francesco d'Amore e Luciana Maniaci
regia Roberto Tarasco


5 |17 novembre 2013
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
FUITEVENNE
drammaturgia e regia Marina Confalone


19 novembre | 1 dicembre 2013
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
LA BISBETICA DOMATA
di William Shakespeare
drammaturgia e regia Laura Angiulli

con Giovanni Battaglia Alessandra D’Elia Francesca Florio Massimiliano Gallo
Roberto Giordano Stefano Jotti Antonio Marfella


5 | 8 dicembre 2013
Le belle bandiere in collaborazione con
Regione Emilia Romagna e Provincia di Ravenna
e con il sostegno del Comune di Russi
DELIRIO A DUE
anticommedia di Eugène Ionesco
traduzione di Gian Renzo Morteo
regia e interpretazione Elena Bucci Marco Sgrosso


14 | 22 dicembre 2013
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
MISERIA E NOBILTA’
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
da Eduardo Scarpetta
drammaturgia e regia Laura Angiulli
scene Rosario Squillace
luci Cesare Accetta

con Laura Borrelli Agostino Chiummariello Alessandra D’Elia Michele Danubio Roberto Giordano Stefano Jotti Antonio Marfella Nunzia Schiano Tonino Taiuti


25 | 26 |29 | 30 dicembre 2013
Teatri Uniti
NUMMERE. SCOSTUMATISSIMA TOMBOLA NAPOLETANA
di e con Gino Curcione


27 | 28 dicembre 2013 - 1 | 6 gennaio 2014
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
MISERIA E NOBILTA’
da Eduardo Scarpetta
drammaturgia e regia Laura Angiulli
scene Rosario Squillace
luci Cesare Accetta

con Laura Borrelli Agostino Chiummariello Alessandra D’Elia Michele Danubio Roberto Giordano Stefano Jotti Antonio Marfella Nunzia Schiano Tonino Taiuti


9 | 19 gennaio 2014
Produzioni Nidodiragno
UNA SPECIE DI ALASKA
da Harold Pinter
regia Valerio Binasco
con Sara Bertelà

24 gennaio | 2 febbraio 2014
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo | Napoli Teatro Festival Italia
FESTA DI NOZZE
Suggestioni dall’opera di Raffaele Viviani
drammaturgia e regia Laura Angiulli


6 | 9 febbraio 2014
Compagnie Babbaluck /Theatre du Parc de la Villette
BASTAVAMO A FAR RIDERE LE MOSCHE
drammaturgia e regia Sergio Longobardi
con Sergio Longobardi Michael Nick


14 | 23 febbraio 2014
Ente Teatro Cronaca
IL CONTRATTO
da Eduardo De Filippo
un progetto Ex Asilo Filangieri / La Balena, Tourbillon Teatro e O.N.G. teatri
a cura di Pino Carbone Andrea de Goyzueta Francesca De Nicolais
direzione del progetto e regia Pino Carbone
con Andrea de Goyzueta Francesca De Nicolais Giovanni Del Monte Claudio Di Palma
Irene Grasso Carmine Paternoster Fabio Rossi

11 | 23 marzo 2014
Il Teatro coop. Produzioni/Galleria Toledo
OPERA DA DEFINIRE
da William Shakespeare
drammaturgia e regia Laura Angiulli
28 | 30 marzo 2014
Teatro Libero Palermo
IL FALCO
da Marie Laberge
traduzione di Maria Teresa Russo
regia Beno Mazzone
con Mirella Mazzeranghi Massimiliano Lotti Rosario Sparno
8 | 13 aprile 2014
Compagnia b a b y g a n g
MONOLOGHI DEL CAXXO
regia Lucia Vasini
di e con Carolina De La Calle Casanova Valentina Scuderi
15 | 20 aprile 2014
Théâtre National du Luxembourg / Compagnie Ghislain Roussel
MONOCLE
Portrait de S. von Harden
drammaturgia e regia Stéphane Ghislain Roussel
con Luc Schiltz

 

redatto da Daniela  8/6/13 - Chiusura 07/13/13 Via Risorgimento, 91, Modica (RG) galleria fotografica

“IL DONO

Modica (RG) - Sabato 8 giugno alle ore 19.00 nella Galleria Lo Magno (Via Risorgimento 91-93) sarà inaugurata la mostra "Il dono", personale di Rossana Ragusa, a cura di Giuseppe Lo Magno. In mostra una trentina di lavori realizzati dal 2002 a oggi con tecniche miste, per lo più acrilici su multistrato. Ogni opera è un omaggio (da qui il titolo della mostra) ad artisti, musicisti o poeti che hanno lasciato un segno nella formazione e nel percorso esperienziale della giovane artista modicana, da Piero Guccione a Sandro Bracchitta fino a Franco Battiato.
Leggi tutto: “IL DONO"

taoDal Teatro Antico di Taormina il 15 luglio diretta mondiale in 30 Paesi “Carmen” di Georges Bizet Regia e scene di Enrico Castiglione In Italia esclusiva The Space Cinema Roma, luglio 2015 – “Carmen” in mondovisione. Straordinaria serata di inaugurazione della quarta edizione del Taormina Opera Festival al Teatro Antico di Taormina. Appuntamento il 15 luglio, “live” in 30 Paesi e 300 sale. Esclusiva per l’Italia: The Space Cinema. Regia e scene affidate a Enrico Castiglione, considerato tra i migliori realizzatori della trilogia di Siviglia: Don Giovanni di Mozart, Il barbiere di Siviglia di Rossini e naturalmente Carmen di Georges Bizet. Gli allestimenti sono stati predisposti appositamente per il teatro di Taormina. I costumi sono affidati a Sonia Cammarata. Mezzosoprano l’affascinante Elena Maximova che interpreta la sigaraia ribelle. Diversi tenori la affiancheranno nei prossimi appuntamenti siciliani. Nella “prima” il compito è affidato a Giancarlo Monsalve. Il corpo di ballo, il coro lirico e l’orchestra sinfonica saranno diretti dal maestro greco Myros Michailidis, La Maximova ha portato “Carmen” nei più famosi teatri del mondo, innamorandosi di un personaggio che lei stessa definisce “forte, anticonformista, attuale, moderno”.
Leggi tutto: “Carmen” di Georges Bizet

NormaTEATRO GRECO DI SIRACUSA Un atteso ritorno dopo il grande successo della scorsa estate con il tutto esaurito di Aida Festival Euro Mediterraneo: Norma inaugura il 4 luglio la seconda edizione Il grande regista e scenografo Enrico Castiglione firma il nuovo allestimento del capolavoro belliniano, in scena per la prima volta al Teatro Greco di Siracusa. In programma anche il concerto“Verdi Puccini Opera Gala” e il balletto Shéhérazade. Una mostra di fotografie di scena della "Norma" sarà allestita presso la ex chiesa di San Nicola ai Cordari. SIRACUSA (2 luglio 2015) – “Casta diva, che inargenti …”. Sul colle Temenite risuona di nuovo la melodia del grande melodramma italiano. L’autore prescelto è il Cigno catanese Vincenzo Bellini, l’opera è Norma, pietra miliare del teatro musicale.

Leggi tutto: TEATRO GRECO DI SIRACUSA: Norma (4, 10, 18 e 25 luglio)

redatto da Maria Giuseppina Montefrancesco  Inaugurazione 5/25/13 - Chiusura 6/30/13  Ex Convento dei Frati Francescani Neri, Via G. A. Santoro, Specchia (Lecce)
galleria fotografica

SEVEN, LUSSURIA-LUST

I Sette Peccati Capitali come non li avete mai visti

Dopo il grande successo di GOLA, INVIDIA, ACCIDIA, SUPERBIA e AVARIZIA, arriva il sesto appuntamento di SEVEN con LUSSURIA, il cui vernissage si terrà il prossimo 25 maggio alle 18:30. Teatro dell'evento, che durerà fino al 30 giugno 2013, una location perfetta dal punto di vista estetico e simbolico: l'ex Convento dei Francescani Neri di Specchia (Lecce), che con la sua storia e la sua grande struttura, meglio di qualsiasi altro luogo sa contrastare e confermare il senso dell'evento. La mostra, organizzata dal Comune di Specchia e da SPAZIO-TEMPO ARTE con il patrocinio del Parlamento Europeo, della Regione Campania e del Comune di Specchia, è a cura di Roberto Ronca e prevede l'intervento critico di Vincenzo Mazzarella.
Leggi tutto: SEVEN, LUSSURIA-LUST I Sette Peccati Capitali come non li avete mai visti

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto