DE CHIRICO IN 101 LIBRI A CURA DI ANDREA KERBAKER 18 gennaio - 1 marzo 2019 INAUGURAZIONE 17 GENNAIO 2019 DALLE ORE 18 Kasa dei Libri Largo De Benedetti, 4 Milano L’anno si apre alla Kasa dei Libri con un artista che ha segnato il Novecento: Giorgio de Chirico, che nella sua prolifica attività editoriale si mostra molto diverso da come viene percepito dall’immaginario collettivo, soprattutto se esplorato in volumi e tirature rare e limitate che pochissimi conoscono. Così come le quasi 100 tavole illustrate, in mostra, create appositamente dall’artista per i suoi libri. Nel 2017 alla Kasa dei Libri si fece una mostra di Miró, che rivelava un amore viscerale per i libri durato tutta la vita con una copiosa produzione di volumi illustrati e d’arte, copertine e collaborazioni internazionali per cui creava quasi sempre opere originali.

Il film di Julian Schnabel sugli ultimi anni del pittore olandese conquista il botteghino con oltre 1 milione di incassi, piazzandosi al sesto posto nella classifica Cinetel e al terzo come miglior media copia.

L’arte di Van Gogh conquista il botteghino. Dopo soli 4 giorni di programmazione nei cinema italiani, il film del regista e artista contemporaneo Julian Schnabel, distribuito da Lucky Red in associazione con 3 Marys Entertainment, supera il milione di incassi al box office, per un totale di 1.241.021 euro e di 179.753 spettatori.

Antonio Paolucci, Fernando Mazzocca, Francesco Leone e Gianfranco Brunelli annunciano “Ottocento. L’'arte dell'’Italia tra Hayez e Segantini”, dal 9 febbraio al 16 giugno 2019, naturalmente presso i Musei San Domenico di Forlì.
“Una mostra – evidenzia il coordinatore, Gianfranco Brunelli – che vuole mettere un punto fermo sull’Ottocento italiano, dopo le centinaia di retrospettive che hanno indagato questo o quell’autore, questo o quell’aspetto, declinazione o sfaccettatura di quell’importante secolo”.
Più puntualmente, la scelta curatoriale (Fernando Mazzocca e Francesco Leone) ha voluto focalizzarsi sui sessant’anni fatidici che intecorrono tra l’Unità d’Italia e lo scoppio della Grande Guerra.

Torna al Castello Estense di Ferrara “L’arte per l'’arte”, il progetto del Comune di Ferrara, promosso in collaborazione con la Fondazione Ferrara Arte, dedicato alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico della città reso inaccessibile dopo il sisma del 2012.
Dopo le opere di De Pisis, Boldini, Previati e Mentessi delle Gallerie d’Arte Moderna, protagoniste delle prime due esposizioni del progetto l’Arte per l’Arte, l’attenzione si sposta ora verso il periodo dal Cinque al Settecento. Le sale riccamente affrescate dell’ala sud e dei Camerini del Castello ospiteranno infatti la quadreria di proprietà dell’ASP, Centro Servizi alla Persona di Ferrara, Masi Torello e Voghiera, depositata presso i Musei di Arte Antica.

STORIE. A LIETO FINE CHARITY AUCTION 17 GENNAIO 2019 DALLE ORE 18.30 In concomitanza con gli ultimi giorni di apertura di Storie. Il design italiano, giovedì 17 gennaio alle ore 18.30 è prevista una visita guidata della sezione dedicata al design contemporaneo con la curatrice Chiara Alessi e alcuni dei designer coinvolti nel progetto. A seguire, alle ore 19.00 verrà battuta un’asta benefica di 37 oggetti/opere d’arte donati da aziende e progettisti ed esposti in questa sezione – dalla sedia di Aldo Rossi per Molteni alle macchinine di legno di Matteo Ragni; dalla lampada di Patricia Urquiola per Foscarini alla collezione di ritratti dei Maestri di Massimo Giacon – per sostenere un progetto di arte terapia a favore di persone con problemi di salute mentale. Le offerte raccolte tramite l’asta saranno destinate al progetto Tutti pazzi per l’arte, promosso da Consorzio Farsi Prossimo Onlus, che prevede la realizzazione di laboratori di arte-terapia per persone affette da disagio psichico.

artisti costruttori di pace
Chiusura 03/03/2019
Venerdì 1 febbraio 2019 la galleria Arte Spazio Tempo, con il sostegno dell’Associazione Gea, ha il piacere di presentare ”Da Dentro”, la prima mostra personale di Francesca De Pieri, giovane fotografa veneta classe 1977.
La mostra, a cura di Martina Campese, presenta al pubblico una serie di scatti inediti che affiancano un corpus di fotografie che hanno dato inizio al progetto fotografico “Da Dentro”.
Campo del Ghetto Nuovo, Venezia mappa
Inaugurazione 01/02/2019

artisti costruttori di pace
Chiusura 19/01/2019
Il grande Maestro Enrico Intra, pianista, compositore, arrangiatore e direttore
d’orchestra tra i più importanti nella storia del Jazz europeo, si esibisce
in un concerto in piano solo.
Via Marco D'Oggiono, Milano mappa
Inaugurazione 19/01/2019

artisti costruttori di pace
Chiusura 03/02/2019
A Arte Invernizzi presenterà ad Art Genève 2019 un progetto intitolato Close Up il quale propone una selezione di opere di Francesco Candeloro, Riccardo De Marchi, François Morellet, Nelio Sonego e Günter Umberg.
Palexpo Geneva mappa
Inaugurazione 31/01/2019

VII EDIZIONE dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019 PALAZZO PALLAVICINI Via San Felice 24 – Bologna
SetUp Contemporary Art Fair annuncia la sua VII edizione dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019 con un programma ricco di sorprese e novità, nella suggestiva sede di Palazzo Pallavicini. Nata nel 2013, la Fiera indipendente dedicata all’arte contemporanea emergente, organizzata da Simona Gavioli, torna ad animare le giornate dell’art week bolognese, contraddistinguendosi per il suo spirito frizzante e innovativo. Dopo il grande successo e il forte apprezzamento da parte di visitatori, espositori e addetti ai lavori, la nuova edizione si prepara a coinvolgere un pubblico sempre più ampio.

Dal weekend 19-20 gennaio 2019 prende avvio al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia il programma VR ZONE, che prevede un ricco calendario di attività educative in realtà virtuale realizzato in partnership con Sony Interactive Entertainment Italia.