GTranslate

 

Il Porto Antico di Genova apre le porte fin da ora e per tutto il 2021 a "FANTACINEMA" la mostra sul cinema fantastico, con l’obiettivo di istituire il primo museo con proiezioni, scenografie, statue, cimeli, articoli originali e poster che raccontano con una narrazione inedita, come è nato e come si è sviluppato il cinema della fantasia.
La mostra è allestita all’interno di un grande e modernissimo open space con una superficie di circa 600 mq dove è possibile fantasticare fra ricche e preziose collezioni, popolato da androni e paratie che formano salette e corridoi onirici circondati da teche che rendono omaggio alle più grandi saghe fantastiche girate ad oggi, tra cui Star Wars, Harry Potter, Il Signore degli Anelli. Il tutto presso la prestigiosa sede del Modulo1 dei Magazzini del Cotone. FANTACINEMA è una mostra-museo immersiva, unica e inimitabile nel suo genere.


Spicca fra i vari oggetti cult la nota DeLoreal, “la macchina del tempo” originale usata da Zemeckis nel film "RITORNO AL FUTURO"; i costumi originali da "ALIEN" e "GUERRE STELLARI"; le magnifiche lanterne magiche a vetrini; la mostra dedicata a Harry Potter; il duello alla spada fra i guerrieri medieval-fantasy di Game of Kings ascoltare le colonne sonore eseguite dai maestri Bonafini e Patane'.

Sono molte le esposizioni che con l’ausilio di miniature e oggettistica rara rendono merito ai film iconici che hanno caratterizzato la produzione filmica mondiale e di quelli rimasti più di nicchia, sicuramente non meno importanti. Il piccolo cinema presente all’interno della Mostra racconta nel dettaglio la nascita degli strumenti di ripresa per come li conosciamo oggi, condividendo un documentario didattico apprezzabile da tutti. Il banco multimediale, dove consultare l’archivio cinematografico del museo suddiviso per decenni, pone il punto esclamativo sulla visita.

Il museo
FANTACINEMA è gestito dall’associazione Frammenti di stelle, l’allestimento è stato curato dal Comune di Genova per mano di Maurizio Gregorini, cultural manager della città e a titolo gratuito dallo studio d’architettura Fazio. FantaCinema è un’idea di Cine Ciak, collezione cinematografica senza tempo che a Genova è riuscita a portare, per la prima volta nella storia della Superba, una mostra sul cinema.

  • Al suo interno trovano posto tre importanti collezioni:
  • Pittaluga: lanterne magiche, vetrini da proiezione e primi strumenti di ripresa e proiezione
  • Griffith: filmati rari originali su pellicola o trasferiti su supporto informatico da originale, strumenti tecnici del passato

Giambelluca: oggettistica, sculture in vetroresina costumi originali da film, manifesti, foto di scena

L’esposizione nel dettaglio
La prima sezione
- grazie alla collezione della Cineteca D.W.Griffith e alla Collezione intitolata a Stefano Pittaluga - descrive la nascita della Settima Arte attraverso l’esposizione delle Lanterne Magiche, vetrini colorati per lanterne e camere ottiche come il Kinetoscopio Edison.
L’Installazione video a quattro canali racconta la storia della nascita del cinema attraverso documentari e suggestivi film in bianco e nero.
L’oggettistica in questione collocata in apposite vetrine dotate di descrizione precisa e dettagliata (anche in lingua inglese) il racconto storico. In altra zona è allestita una saletta cinematografica che proietta il famoso cortometraggio dei fratelli Lumiere “L’arrivo di un treno alla stazione di Ciotat” e altri filmati del primo cinema. La sezione della tecnologia cinematografica, contiene strumenti relativi alla ripresa all’edizione e alla proiezione.
La seconda sezione è dedicata all’entertainment, ai film che hanno fatto sognare intere generazioni (collezione Giambelluca).
Da Guerre Stellari( busti, statue grandezza naturale) Dart Fener (il costume originale firmato da uno dei  quattro attori che lo hanno interpretato) passando per Harry Potter fino ai famosi eroi della Marvel e i grandi Classici Horror. Tutta la collezione de Il Signore degli Anelli con la dominante figura della statua di Gollum. Busti che rappresentano i film più famosi dal Padrino a Nosferatu. Statue con scenografie a rappresentare i film più famosi da I Pirati dei Caraibi a King Kong. Batman con il suo più temibile nemico il Joker, incorniciati dallo sfondo magico di Gotham City. Posters e foto originali dei film del cinema muto ai più recenti.
Periodicamente saranno allestite mostre tematiche nella sala incontri da 40 posti a sedere.

Orari per visitare la mostra FantaCinema: tutti i giorni (compresi i festivi) dalle ore 10 alle 22. Biglietti: adulti 5 euro, bambini fino a 12 anni gratis, ragazzi da 12 a 15 anni: 3 euro; per i gruppi di minimo 15 persone si raccomanda la prenotazione (telefono: 339 4637510 - 393 6031430 - 328 6954815).
http://www.museointernazionaledelcinema.it/

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Read more ...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Read more ...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Read more ...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Read more ...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Read more ...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Read more ...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Read more ...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Read more ...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Read more ...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Read more ...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano