GTranslate

 

Continua il programma in streaming di Triennale Milano, una serie di appuntamenti per vivere anche online le attività organizzate dall'istituzione

Per il progetto Upside Down, Triennale ha realizzato una serie di contenuti speciali e approfondimenti dedicati alle mostre, al Museo del Design Italiano e alle attività di Triennale Milano Teatro, pubblicati sul sito e i canali social dell’istituzione.

Prossimo appuntamentoMartedì 1 dicembre, ore 17.00 con il nuovo incontro del format Enzo Mari is Enzo Mari che vedrà Lorenza Baroncelli, direttore artistico di Triennale Milano, in dialogo con Paolo Ulian, progettista dell’allestimento della retrospettiva dedicata a Enzo Mari in Triennale. 

Nel corso della conversazione si parlerà del progetto dell’allestimento della mostra, della pratica e della poetica di Enzo Mari e dell’esperienza di Ulian come assistente nello studio di Mari.

 

Triennale Upside Down

Enzo Mari is Enzo Mari

Martedì 1 dicembre 2020, ore 17.00 Lorenza Baroncelli in dialogo con Paolo Ulian

 Il nuovo appuntamento del format Enzo Mari is Enzo Mari vede Lorenza Baroncelli, direttore artistico di Triennale Milano, in dialogo con Paolo Ulian, progettista dell’allestimento della retrospettiva dedicata a Enzo Mari in Triennale. Nel corso della conversazione si parlerà del progetto dell’allestimento della mostra, della pratica e della poetica di Enzo Mari e dell’esperienza di Ulian come assistente nello studio di Mari.

Triennale Milano, nell’ambito della programmazione online Triennale Upside Down, prosegue nella produzione di contenuti speciali sui suoi canali social con approfondimenti dedicati alle mostre, al Museo del Design Italiano e alle attività di Triennale Milano Teatro.

 

Il format Enzo Mari is Enzo Mari ogni martedì ospita curatori, progettisti, artisti e designer i cui contributi sono pubblicati nel catalogo della mostra Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, attualmente chiusa al pubblico nel rispetto del DPCM del 3 novembre 2020.

Gli appuntamenti di Enzo Mari is Enzo Mari sono trasmessi in diretta sul canale Instagram di Triennale tutti i martedì. 

 

Paolo Ulian

Paolo Ulian si forma all’Accademia di Belle Arti di Carrara e successivamente si diploma all’ISIA di Firenze. Alla fine del 1990 si sposta a Milano dove inizia a lavorare come assistente nello studio di Enzo Mari. Nel 2000 espone al Salone Satellite e vince il primo premio alla prima edizione del Design Report Award. Nel 2009 Beppe Finessi cura la sua prima mostra personale alla Fabbrica del Vapore a Milano e l’anno seguente una sua seconda mostra personale intitolata Tra gioco e discarica è presentata in Triennale Milano, con la curatela di Enzo Mari. Nel 2011 vince il Social design Prize promosso dall’ADI e nel 2013 partecipa al La Sindrome dell’Influenza in Triennale con un’istallazione dedicata a Vico Magistretti. Nel 2014 e 2015 cura l’allestimento delle mostre annuali alla Fondazione Magistretti a Milano. Parallelamente al suo lavoro di designer ha svolto attività didattica presso numerosi atenei e scuole di design.

Ha collaborato con Droog Design e con alcune aziende italiane come Driade, FontanaArte, Danese, Zani&Zani, Azzurra Ceramiche, Up Group, Zava Illuminazione e Antonio Lupi. Alcuni suoi progetti sono entrati nella

collezione permanente di Triennale Milano, del London Design Museum e del

Montreal Museum of Fine Art.

 

Elettra Pr

Francesca Raimondi 

Senior Account Manager

Mobile +39 392 9469018

https://www.google.com/url?q=http://www.elettrapr.it/&source=gmail&ust=1606577052205000&usg=AFQjCNGl-_XSXQwN2BqhsPu8I7n4N99j1g">www.elettrapr.it 

 

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Read more ...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Read more ...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Read more ...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Read more ...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Read more ...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Read more ...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Read more ...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Read more ...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Read more ...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Read more ...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano