GTranslate

 

A Tavola Insieme - Fondazione TIM

Fondazione TIM apre il 2021 con tre bandi per far ripartire il Paese
Fin dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, Fondazione TIM ha lavorato per offrire un aiuto concreto per le strutture sanitarie e i medici in prima linea nella lotta al Covid-19, e un supporto continuo alle fasce più deboli della popolazione.Oggi, per favorire la ripartenza del paese, Fondazione TIM lancia tre nuovi bandi con obiettivi specifici e mirati: combattere le “nuove povertà”, supportare la formazione all’educazione a distanza in tutti i suoi aspetti e trasformare l’esperienza dell’ultimo anno in un ricordo condiviso.

A Tavola Insieme
Fondazione TIM sceglie di favorire l’inclusione sociale partendo da un diritto inalienabile, quello al cibo. Un finanziamento di 350.000 euro destinato ad individuare soluzioni tecnologiche accessibili, efficaci ed efficienti per aiutare chi nel contesto attuale ha difficoltà a sostenere un pasto quotidiano, in realtà territoriali diverse.
Combattere le “nuove povertà”, createsi durante e a seguito del lockdown, individuando un modello replicabile di recupero delle eccedenze, raccolta e distribuzione del cibo ai bisognosi.
Approfondisci il bando A Tavola Insieme Clicca qui
Insegnami ad Insegnare
Il Paese riparte dalla scuola e dalla necessità di individuare soluzioni innovative che risolvano la difficoltà di molti docenti, non solo ad usare la tecnologia, ma anche e soprattutto ad insegnare a distanza. Per questo Fondazione TIM mette in campo un finanziamento di 150.000 euro rivolto a progetti sperimentali ed innovativi (tutorial, webinar, video lezioni) per la formazione all’educazione a distanza destinati a docenti delle scuole di ogni ordine e grado, che pongano l’accento sull’aspetto relazionale e su come le tecnologie possano aiutare a migliorare l’apprendimento e a sviluppare il potenziale dei ragazzi.
Approfondisci il bando Insegnami ad Insegnare Clicca qui
Per ricordare
Da febbraio 2020 l’Italia e il pianeta intero hanno cambiato volto; la pandemia ci ha segnato nel profondo, un evento che non può essere e non sarà rimosso o dimenticato da nessuno. Fondazione TIM ha scelto di investire su progetti artistici che, attraverso l’impiego delle tecnologie più innovative, raccontino e facciano ricordare questo periodo. Un bando da 150.000 euro per sostenere e rendere realizzabili opere legate alla memoria di un evento eccezionale per metterne in luce non tanto e non solo la tragicità, ma forse ancor meglio e di più la nostra capacità di adattamento e di superamento di stati d’animo e situazioni mai conosciute prima.

Pin It

Viaggio nell'Arte

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Read more ...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Read more ...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Read more ...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Read more ...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Read more ...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Read more ...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Read more ...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Read more ...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Read more ...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano