GTranslate

 

Tablinum: parteciperà alla World Art Dubai

Tablinum: parteciperà alla World Art Dubai, da Mercoledì 7 a Sabato 10 Aprile 2021, presso il World Trade Center di Dubai.

Questo è l’evento principale della stagione ufficiale dell'arte di Dubai, World Art Dubai ritorna per la sua settima edizione portando l'arte contemporanea accessibile da diverse parti del mondo e assecondando la crescente domanda di arte contemporanea del Medio Oriente.
Alla World Art Dubai l’arte diventa eccezionale e va a creare un legame unico e personale tra l'artista e il suo pubblico. La possibilità unica di immergersi in un festival d'arte veramente accessibile a tutti, che celebra l'arte in tutte le sue forme.
Per gli addetti al settore la World Art Dubai è divenuta l’appuntamento irrinunciabile della stagione artistica e anche per Tablinum Cultural Management un nuovo stimolo per questo 2021.
.TCM avrà il piacere di partecipare con un gruppo di cinque artisti:

Anastasia Yanchuk: la forza dell’arte di Anastasia Yanchuk risiede all’interno di un armonico e sapientemente bilanciato equilibrio fra descrizione ed evocazione, fra narrazione ed immaginazione. Le sue risultanze sono figlie di un lungo, articolato e approfondito percorso di apprendimento, iniziato in Russia e perfezionato in Italia, paese in cui risiede da diversi anni.

Anne-Marie Torrisi: si esprime in un tono astratto-cubista, pensando ad un mondo dai colori sgargianti, con figure che hanno come comune denominatore l’amore. Molto rinomata e gettonata dalla critica la serie legata ai segni zodiacali e all’interpretazione dei ritra> dei grandi maestri, da Modigliani a Frida Kahlo.

Mieke Van den Hoogen: nel suo lavoro le immagini femminili predominano. In queste opere l’artista si sforza di realizzare combinazione di elementi naturalistici, forme ed emozioni astratte. Un corpo femminile non interessa in quanto ideale di bellezza, ma in quanto rappresentazione di un corpo, di cui si possono indovinare le emozioni che esso ha provato e che l’artista ha immortalato nella scultura.

Sarah Aller: utilizza uno stile da street artist accostato a colori caldi e stancils per creare un’arte che sembra divenire sinonimo della “daily life” dell’uomo contemporaneo. La tela diventa un substrato dove si affastellano le carte di giornali, i vecchi manifesti, come incrostazioni che celano un prezioso tesoro. Figure e paesaggi urbani emergono da questo collage e ci rendono impossibile non avventurarci in questo mondo dal sapore molto metropolitano alla ricerca di quella scintilla di bellezza che in essi si cela immancabilmente.

Tara: Il suo stile è caratterizzato da graffi, segni di spatola e pennellate che, scavando, lasciano segni evidenti e cicatrici del tempo, come lei stessa li definisce. Traduce su tela le sue emozioni e inquietudini, dando vita a immagini intense e di immediato impatto che abitano lo spazio silenzioso tra narrazione concettuale e narrazione tecnica.

Il nostro numero di stand è D 07
Info e prenotazioni
[email protected]
+39 0344 537400
Pin It

Viaggio nell'Arte

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Read more ...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Read more ...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Read more ...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Read more ...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Read more ...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Read more ...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Read more ...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Read more ...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Read more ...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano