GTranslate

 

Galleria Giuseppe Iannaccone: collezionare con passione a Milano

iannacconeI collezionisti si dividono in due categorie: quelli che comprano opere per il loro valore e quelli che acquistano solo quello che li fanno innamorare. Giuseppe Iannaccone è uno di questi e la cosa non è oggi così frequente. Avellinese di nascita e milanese di adozione, quest’avvocato collezionista apre per “gratitudine alla città”, come lui stesso afferma, le porte del suo studio in pieno centro, a un pubblico interessato che compostamente attende il suo turno per entrare e, ne vale la pena. La magnifica collezione è spiegata con cortesia e simpatia dall’avvocato che intrattiene i visitatori raccontando aneddoti collegati a ogni acquisto. Nell’ingresso una magnifica scultura di Juan Munos ci accoglie, in contemporanea alla mostra esposta all’Hangar dello stesso autore. Esordisce spiegando “non acquisto un’opera qualsiasi di un autore solo perché è famosissimo, cerco piuttosto di riconoscere, (e possiamo confermare, con successo) il capolavoro di quell’autore che m’interessa e appassiona, meno noto”... “Mi ritrovo così a vedere spesso pubblicate le mie opere quando musei o gallerie internazionali scrivono degli artisti che io colleziono, diventati ormai famosi. Inutile dire, provo una grande soddisfazione”. Come ci racconta, clienti e collaboratori, prima un po’ intolleranti (infondo è lo studio di un avvocato), ora si sono tutti appassionati come lui a queste stanze cariche di energia emanata dalle opere che stordiscono la visita. Tra Kara Walker, Mattehew Barney, Regina Josè Galindo, Luigi Ontani, Kiki Smith, Hernan Bas, Shirin Neshat, Nathalie Djurberg prima opera di video-art, e molto altro ancora, ci si perde volentieri accompagnati da interessanti spiegazioni assai diverse da ciò che racconterebbe un critico di professione. Davvero una bella “passeggiata” nell’arte, vale la pena di visitare la sua collezione.

Clara Bartolini
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph