GTranslate

 

POESIA: "AZZURRO E SCARLATTO"

Il cielo scarlatto al crepuscolo.

Il sole scarlatto mentre perde

la sua forma sferica dietro

l’orizzonte ovunque si trovi.

 Il mio viso scarlatto nella

sera dopo un’abbuffata

di sole quand’era alto

nel cielo terso, e ieri

ancor bianco era come

neve in una brumosa

valle nelle rigide

giornate invernali.

azzurro e scarlatto 2

 

La tua già abbrunita

pelle e le tue scarlatte

gote per sentirti

desiderata. Orsù!

Non arrossire!

 

Ti osservo mentre

voglio che tu sia

mia. Non mi guardare

tremante di passione

che vuoi assopire!

E’ tutto chiaro ormai.

Non ti celare!

 

Indossi le tue lenti

scure per non

mostrarti desiderosa

d’amore per me e mi

rifletto a te.

 

Rivedo la mia

immagine che ti

sorride e sappiamo

cosa vogliamo.

Hai trovato

trionfo in un

sentimento

chiaro, e guardo

le tue mani

tremanti.

E’ passione?

E’ il desiderio tuo

d’avermi?

 

I cuori son

sempre scarlatti.

Sento che ti avrò.

Fremiti incontrollabili

scuotono le mie vene

di sangue scarlatto

e danno ossigeno

alla mia anima.

 

Scarlatta è questa

lanterna che accendi

e delicatamente da

questa terrazza la

porgi all’aria fresca

per una pungente

uzza di serata estiva.

download

 

Vola libera e felice

nell’oscurità della

volta celeste, e ammassi

globulari di stelle

coi loro luccichii la

salutano e l’accolgono

sorridenti.

 

Ma la lanterna è triste

perché sa di non poterli

mai raggiungere

e dovrà dirgli addio.

Si piega su sé stessa

e scompare nell’ombra

di sogni perduti.

baia flaminia tramonto 1 giugno 2019

 

Azzurro è il mare

e quella striscia

all’orizzonte

ancor più azzurra.

Azzurro è il cielo

e avvolge tutta

la terra col suo

azzurro manto,

e noi ci illuminiamo

del suo riflesso.

 

Guarda questa

pietra preziosa

d’ametista! Non

a caso è azzurra,

quasi violacea,

d’un azzurro indaco

come gli occhi tuoi,

e ciglia lunghe che

non hanno bisogno

di trucchi per

apparire più belli

confondono

questo mio trasporto

verso di te.

mare di mari ermi

Troppo bella

sei per essere

mia, occhi miei

di cerbiatta,

grandi e che mi

stanno parlando.

Mi desideri.

Questo è un dono

che esprime amore

per te.

 

L’anello lo infilo

delicatamente

al tuo dito ed è

sfavillante come

il mare contro la luce

al sole calante, e la

tua mano tremula

com’è il cuor mio

che palpita d’amor

per te.

 

Azzurro e scarlatto:

due colori che mi

appartengono. Due

colori che mi parlano

d’amore.

 

 

Santa Margherita Marina (Me),

06 e 07 agosto 2020.

Roberto Zaoner.

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph