GTranslate

 

Salutato dalle allodole dell'albore
corpo e anima vestito d'arcano,
San Francesco Imitator Christi!  
 La tua gloria come un manto
istoriato tappeto del Firmamento
 di ricordi mitici al fato s'espande....
Chiamate gli uomini a Dio! Soldati.
Distesa di croci e sangue lavato.
Odo ancora le tue pietre gridare...
Clero che adombra mistero,
fratellanza guerriera evocare!
Pin It

La sezione poesia del concorso indetto dai Templari Federiciani "Francesco passi d'amore e di bellezza", ha dichiarato vincitrice la nota scrittrice e Critico d'arte Melinda Miceli con il componimento "Ode a San Francesco". I vincitori per la sezione pittura sono l'artista Viviana Cuozzo, per la sezione scultura il prof. S. Paolo Guccione, scultore di fama internazionale.
La comunicazione ci giunge da Luigi Messina presidente della giuria del concorso.
La versatile scrittrice agli albori della sua carriera, poetessa molto apprezzata, da qualche tempo fa avvertire un Suo ritorno alla poesia. Suoi componimenti mirabili sono stati pubblicati anche in Spagna e la celebre poesia" Omaggio a Notre Dame", manifesto del Certamen letterario e artistico sulle cattedrali da lei indetto, ha fatto storia nel primato italiano poetico come tributo alla regina delle Cattedrali. In"Ode di luce a San Francesco" l'autrice ispirata da arcana atmosfera sacrale evoca l'immortalità del Santo e la memoria indelebile di antiche crociate combattute per il cattolicesimo dove i Templari di Federico Secondo si distinsero per eroismo e virtu' in quel culto in cui l'uomo si è volutamente e perdutamente rifugiato per salvare l'anima dall'avversario. Melinda Miceli Critico D'arte con il proprio immenso genio letterario e una sensibilità sontuosa, ci fa rivivere la storia con un'emozione poetica di celestiale stupore. Il suo prezioso omaggio a San Francesco è senza ombra di dubbio un Cantico immortale al quale siamo tutti indebitati.

Pin It

Pin It

Poesia di Melinda Miceli, scrittrice critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa

Il bacio dell'efebo

Nella notte stellata di novembre  Melinda Miceli
 ciglia nere sfiorano l'infinito
 bordate di bellezza orientale,
 dolci gote e il tuo viso
 attraversano i miei sensi.
Come un'oasi di edonismo
labbra esotiche e carnose
ammiccano d'ingenuità.  
Il profumo speziato sparso
sulla tua pelle ambrata,
nella penombra il chiaroscuro
dei tuoi muscoli da Dio greco
velano la tua aura di mistero
 ed aprono le porte del piacere
all'immaginazione più recondita.

Pin It

Ricordiamo che ha ottenuto due lauree honoris causa di Cantherbury, 8 prestigiosissimi premi letterari di livello nazionale, 15 pubblicazioni didattiche, da intenditore, esoteriche e raffinatissime, riconosciute universalmente nel mondo dell’editoria, Melinda Miceli è oggi una delle icone e dei pilastri su cui si basa la cultura siciliana dei nostri giorni. La donna Siciliana dell’anno per antonomasia nel campo della scrittura che ha saputo valorizzare anche gli aspetti più misteriosi e nascosti “di quella terra magica che strega chiunque la calpesti”come definisce Melinda la nostra Sicilia.

Articolo di: Davide C.M.Ortisi
Pin It

canterburyScrittrice poliedrica dalla personalità complessa, saggista, pubblicista, critico d’arte, documentarista, 2 lauree honoris causa di Cantherbury, 8 prestigiosissimi premi letterari di livello nazionale, 15 pubblicazioni didattiche, da intenditore, riconosciute universalmente nel mondo dell’editoria, Melinda Miceli è oggi una delle icone e dei pilastri su cui si basa la cultura siciliana dei nostri giorni.La donna Siciliana dell’anno per antonomasia che nel campo della scrittura che ha saputo valorizzare anche gli aspetti più misteriosi e nascosti “di quella terra magica che strega chiunque la calpesti”come definisce Melinda Miceli la nostra Sicilia.

Pin It

Ho velato i miei occhi
con la polvere della tristezza,
finché entrambi non divennero un mare in tempesta. Melinda Miceli
Tutte le lacrime che noi creature
attraversate dall'ostile destino  versiamo
non sono solo lacrime, ma svolte impugnate per obblighi e disegni.
Il cuore vela la sua angoscia con visioni immaginarie.

 

 

 

 

Melinda Miceli Scrittrice Critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa

Pin It

Poesia di Melinda Miceli, critico d'arte, scrittrice e giornalista

Il bacio dell'efebo

Nella notte stellata di novembre  
 ciglia nere sfiorano l'infinito
 bordate di bellezza orientale,
 dolci gote e il tuo viso
 attraversano i miei sensi.
Come un'oasi di edonismo
labbra esotiche e carnose
ammiccano d'ingenuità.  
Il profumo speziato sparso
sulla tua pelle ambrata,
nella penombra il chiaroscuro
dei tuoi muscoli da Dio greco
velano la tua aura di mistero
 ed aprono le porte del piacere
all'immaginazione più recondita.

Pin It

Melinda MiceliAll'interno di un' illustre rassegna d'arte contemporanea di OmniArtEventi di Catania, Centro Studi per l'arte contemporanea, tenutasi dal 10 al 14 dicembre 2018 presso la Villa delle Arti a Gravina di Catania, è stato presentato alla stampa il ritratto della pluripremiata Scrittrice e critico d'arte Siracusana Melinda Miceli. L'opera del maestro Pietro Alessandro Trovato è stata collocata accanto al suo autoritratto che ha fatto il giro dell'Italia e delle più alte mostre contemporanee.Nel 2017 la prima edizione “Biennale Internazionale d’Arte del Mediterraneo” gli ha conferito il premio “MeArt – migliore opera iperrealista”. Vincitore del premio arte Pentafoglio 2016 per la pittura, l'artista 2 anni fa ha esposto anche al Louvre di Parigi nel salone delle arti contemporanee riscuotendo grandi consensi ed è uno dei massimi esponenti dell'iperrealismo come ha sottolineato la stessa Miceli in un precedente articolo: " Luci, riflessi e trasparenze iperrealiste. La natura morta del pittore siciliano Pietro Alessandro Trovato rendendo visibile, con una precisione quasi matematica, l’entità fisica è vivissima e al contempo fortemente allegorica: ogni dipinto, specchio retorico della sua percezione esistenziale, si staglia sul confine di due iperurani figurativi: l’Iperrealismo e il Realismo...

Pin It

poesia di Melinda Miceli scrittrice, critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa

Tra i lampioni del giardino
persa nell’oscurità
della vasta notte
dentro il cuore della città
 una geremiade bianca
si stringe in vetusto polline
mentre una luna di giada
sorge dalla pioggia fosca
custodendo artigli di fronde.

Pin It

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Carezza Violenta

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto