GTranslate

 

Affordable Art: la fiera d’arte contemporanea

Affordable Art: la fiera d’arte contemporaneahttp://www.okarte.it
Chiusura 28/01/2018
di Ugo Perugini
E’ sempre una esperienza emozionante visitare “Affordable Art”. Se c’è qualcosa di nuovo che bolle in pentola nel calderone creativo dei giovani (e non più giovani) artisti, qui lo trovate senz’altro. E lo potete ammirare in modo semplice e diretto, nei vari stand di questa fiera che è anche una allegra, confusa e dinamica kermesse.
via Tortona 27 Milano mappa
Inaugurazione 25/01/2018
E’ sempre una esperienza emozionante visitare “Affordable Art”. Se c’è qualcosa di nuovo che bolle in pentola nel calderone creativo dei giovani (e non più giovani) artisti, qui lo trovate senz’altro. E lo potete ammirare in modo semplice e diretto, nei vari stand di questa fiera che è anche una allegra, confusa e dinamica kermesse.

Senza enfasi, senza critici “tromboni”, ma con il gusto della concretezza e dell’ironia di chi è abituato a viaggiare fuori dagli schemi, a compiere percorsi inusuali con il desiderio di coinvolgere la fantasia, solleticare l’intuito, stanare la genialità, ovunque essa si vada a nascondere.

Un’arte che anche è finanziariamente accessibile (e questo aspetto, al giorno d’oggi, non è di poco conto) per chi vuole investire anche cifre modeste, aspettandosi un ritorno non solo economico, ma soprattutto in termini di gratificazione per una intuizione azzeccata, per il semplice piacere di aver saputo cogliere le potenzialità di un artista, di aver intuito l’esistenza di nuovi orizzonti dell’espressione creativa. Di poter fare, senza esagerare, del talent scouting!

Chi visita questa fiera, insomma, oltre a farsi una bella raccolta di esperienze diverse, può diventare anche protagonista. Nei quattro giorni di apertura sono previsti, infatti, numerosi incontri e work shop che riguardano street art, collage, knitting, rapporto tra arte e nuovi media, arte e finanza, mobil photography, performance di artisti (Ale Puro, Francesca Lupo), laboratori creativi per i più piccoli, ecc. in una frenetica e coinvolgente babele di linguaggi artistici.

Importante è, come dicevamo, l’attenzione riservata agli artisti emergenti, alle nuove generazioni, ai giovani talenti che qui possono trovare una vetrina di prestigio e un’opportunità unica di entrare nel mercato dell’arte e confrontarsi con collezionisti, gallerie d’arte, esperti del settore.

I curatori di questo spazio dedicato ai giovani, Emanuele Riccomi e Angela Gatto, hanno sfidato i partecipanti su un tema decisamente attuale e intrigante ”Developing Cities”: la città e i suoi abitanti, chiedendo di riflettere sul senso del rapporto culturale e antropologico in un ambiente in evoluzione, sulla possibilità di utilizzo degli spazi, sul senso del decoro, sul valore del paesaggio urbano come luogo simbolico e reale di movimento, di vissuti e di aggregazione.

Orari: inaugurazione giovedì 25 febbraio 18-20; apertura venerdì 26 e sabato 27 gennaio dalle 11 alle 21; domenica dalle 11 alle 20.
Per ulteriori informazioni: https://affordableartfair.com › Home › Fairs › Milan
 
Affordable Art: la fiera d’arte contemporaneaPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph